Mozambico, ancora attacchi jihadisti e l’esercito fa i conti con l’ubriachezza molesta

Vari episodi di ubriachezza molesta dei militari mozambicani a Cabo Delgado imbarazzano il governo

0
1635

Speciale per Africa ExPress
Sandro Pintus
19 maggio 2023

A Cabo Delgado, fuori dall’area dei giacimenti di gas sotto controllo dell’esercito ruandese (RDF) a Palma, i jihadisti di Al Sunnah wa-Jammà continuano a colpire.

Carta de Moçambique riporta combattimenti tra jihadisti contro l’esercito regolare (FADM) e soldati del Botswana della missione militare della Comunità per lo sviluppo dell’Africa Meridionale (SAMIM). È successo nel distretto di Muidumbe nel fine settimana del 29 e 30 aprile.

Il bilancio degli scontri è stato di cinque morti e una decina di militari FADM feriti. In un comunicato del 3 maggio l’ISIS ha rivendicato l’attacco sui suoi canali social.

Carta conferma anche un agguato a un mezzo militare mozambicano. Ma, cosa assai peggiore, secondo il sito Cabo Ligado, è probabile che siano state rubate anche grandi quantità di armi e munizioni.

Mappa scontri a Cabo Delgado
Mappa degli scontri a Cabo Delgado (Courtesy Cabo Ligado)

Riappare Bonomade Machude Omar

Secondo una fonte locale, i jihadisti che operano in quell’area sarebbero comandati da Bonomade Machude Omar. Bonomade è uno dei capi dei gruppi armati che nel marzo 2021 hanno occupato la città di Palma “capitale” dell’area degli impianti di gas.

A Palma i jihadisti di Omar, per una settimana, hanno terrorizzato e ammazzato civili mozambicani e stranieri per poi fuggire dopo aver distrutto tutto.

Machude Omar è nella lista nera dei gruppi terroristici globali più pericolosi compilata da Stati Uniti e Unione Europea. È anche noto come leader dell’insurrezione di Cabo Delgado fin dal suo inizio, nel 2017.

I jihadisti decapitano ancora

Zitamar News conferma che nel distretto di Muidumbe, l’11 maggio, un gruppo jihadista ha catturato due raccoglitori di banane. Uno di loro è stato decapitato. Hanno lasciato vivo l’altro per mandarlo nel villaggio a dire che stavano arrivando.

Il 14 maggio, a Ceta, nel distretto di Macomia, un gruppo composto da una ventina di jihadisti, durante la notte ha attaccato una base militare SAMIM. Il soldati  della Comunità per lo Sviluppo dell’Africa Meridionale hanno risposto al fuoco costringendoli a ritirarsi.

militari mozambicani UIR
Unità di intervento rapido (UIR) in Mozambico

Ubriachezza dei militari che imbarazza Nyusi

Nonostante il training ai militari mozambicani di Stati Uniti e gli aiuti dell’Unione Europea, le Forze armate mozambicane mettono in imbarazzo il presidente del Mozambico, Filipe Nyusi.

Ma c’è un problema che più lo disturba è l’ubriachezza molesta delle FADM. La ONG Cabo Ligado riporta che, nel distretto di Ancuabe, ufficiali militari ubriachi hanno sparato in aria senza motivo spaventando la popolazione.

Una fonte ha riferito anche le malefatte degli ufficiali dell’Unità di intervento rapido (UIR). Nel distretto di Ancuabe, militari ubriachi, hanno molestato, picchiato e rapito dei civili.

Nel giugno 2022, a Quissanga, soldati mozambicani sono sospettati di aver sparato contro auto civili. Erano stati visti bere vicino al luogo della sparatoria. Perfino il ministro degli Interni aveva criticato la loro ubriachezza e l’abbandono delle proprie postazioni.

Nel settembre 2020, Africa Express ha denunciato l’assassinio di una donna incinta e di suo figlio undicenne. Militari mozambicani, dopo averla violentata e bastonata, l’hanno massacrata con 36 colpi di Kalashnikov filmando la terribile scena. Non è difficile capire perché i mozambicani di Cabo Delgado non si fidano delle loro Forze armate.

Sandro Pintus
sandro.p@catpress.com

Twitter:
@sand_pin
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vuoi contattare Africa ExPress? Manda un messaggio WhatsApp con il tuo nome e la tua regione (o Paese) di residenza al numero +39 345 211 73 43 e ti richiameremo. Specifica se vuoi essere iscritto alla Mailing List di Africa Express per ricevere gratuitamente via whatsapp
le news del nostro quotidiano online.

Berretti verdi USA in Mozambico per addestrare Forze armate contro jihadisti

Impegno europeo contro il terrorismo in Mozambico: Borrell consegna carico di materiale militare non letale

Cabo Delgado, soldati mozambicani freddano donna: dopo le bastonate, mitragliata 36 volte

Stati Uniti, in lista nera i tagliagole di ISIS-Mozambico e ISIS-Congo “terroristi globali”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here