Manifestazione pro Assange
Rifiuto all’estradizione di Assange in USA fa bene anche al giornalismo africano

Una sentenza che sicuramente farà eco almeno nelle ex colonie britanniche in Africa

Ethiopia, ethnic cleansing strikes again: Melles Zenawi’s daughter arrested and released

Special for Africa ExPress Massimo A. Alberizzi December 22, 2020 The phone call from Ethiopia.

Etiopia, la pulizia etnica colpisce ancora: arrestata e rilasciata figlia di Melles Zenawi

Speciale per Africa ExPress Massimo A. Alberizzi 21 dicembre 2020 La telefonata dall’Etiopia arriva improvvisa..

Liberate immediatamente i giornalisti che languono nelle prigioni eritree dal 2001

Dal nostro corrispondente Makeda Saba Da qualche parte in Eritrea, 3 novembre 2020 In Eritrea,.

Free immediately the journalists who languish in Eritrean prisons since 2001

From our Correspondent Makeda Saba Somwhere in Eritrea, 4th November 2020 In Eritrea in 2001,.

Fondamentalisti cristiani e destra religiosa all’assalto dei diritti civili in Africa

Inchiesta Speciale per Africa ExPress Luigi Corvaglia 1° novembre 2020 Il 29 Ottobre il sito.

ESCLUSIVA/Trenta milioni e 203 terroristi rilasciati: il riscatto per i liberati in Mali

Speciale per Africa ExPress Massimo A. Alberizzi e Cornelia Toelgyes 12 ottobre 2020 E anche.

Cucchiarelli: “Ecco la verità su Ustica. DC9 abbattuto dalla sfiammata di un caccia”

Secondo la ricostruzione, l’aereo dell’Itavia trasportava due barre di uranio e per questo è stato tirato giù. Le fotografie dei vetri della cabina, dissolti e accartocciati dalle bruciature, mostrano chiaramente che la parte anteriore è stata carbonizzata

Cucchiarelli: “Here is the Truth about Ustica. DC9 Shot Down by the Flames of a Fighter”

According to the reconstruction, the aircraft of the Itavia was carrying two uranium rods and was pulled down. The photographs of the cabin glass, dissolved and crumpled by the burns, clearly show that the front part was charred.

Fotogramma del video. Militari delle FADM sparano alla donna sulla strada
Cabo Delgado, soldati mozambicani freddano donna: dopo le bastonate, mitragliata 36 volte

Il video, inviato ad Africa ExPress da una nostra fonte mozambicana, testimonia la terribile morte in diretta della povera donna. Un minuto e 58 secondi brutali che fanno inorridire. Il ministero della Difesa mozambicano nega che siano suoi militari. Amnesty ha le prove