Sahel-Francia: formata nuova coalizione per combattere sul campo i terroristi

Africa ExPress 15 gennaio 2020 La recrudescenza degli attacchi terroristi nel Sahel è stata al centro.

Kenya: shebab uccidono 3 insegnanti nell’area dove è stata rapita Silvia Romano

Africa ExPress Malindi, 13 gennaio 2020 Tre insegnanti uccisi, un altro rapito e uno scolaro.

Altro attacco dei terroristi shebab in Kenya: ammazzati 4 scolari a Garissa

Africa ExPress 8 gennaio 2020 I terroristi somali non danno tregua. Ieri sono nuovamente entrati.

Mappa dell'agguato jihadista nel distretto di Macomia, a Cabo Delgado (Courtesy GoogleMaps)
Atriocità jihadiste in Mozambico: un bimbo decapitato, trucidati almeno 10 viaggiatori

L’agguato, il primo del 2020, è del 3 gennaio a Cabo Delgado, nell’estremo nord del Mozambico, nel distretto di Mocomia, tra Palma e Pemba

Mattanza sul lago Ciad, i terroristi Boko Haram sgozzano cinquanta pescatori

Africa ExPress 4 gennaio 2020 Il 22 dicembre un gruppo di miliziani Boko Haram ha.

Gli ostaggi decapitati dai terroristi in Nigeria non sono tutti cristiani

Speciale per Africa ExPress Cornelia I. Toelgyes 28 dicembre 2019 L’Islamic State West Africa Province.

Natale di sangue in tutto il Sahel: attacchi terroristi in Burkina Faso, Mali e Niger

Speciale per Africa ExPress Cornelia I. Toelgyes 27 dicembre 2019 Il Niger non conosce tregua..

Violenza continua in Nigeria: assassinati 4 operatori umanitari di una NGO francese

Speciale per Africa ExPress Cornelia I. Toelgyes 14 dicembre 2019 I miliziani ISWAP (acronimo per.

Niger, massacrati oltre 70 militari, la peggior carneficina dei jihadisti dal 2015

Speciale per Africa ExPress Cornelia I. Toelgyes 12 dicembre 2019 Settantuno militari uccisi, 12 feriti,.

Seppellimento di alcune vittime del terrorismo contro le minoranze cristiane in Burkina Faso
Burkina Faso, continuano gli attacchi jihadisti alla minoranza cristiana

“Il mondo deve guardare a quanto accade in Burkina Faso. Le potenze occidentali devono fermare chi commette questi delitti, anziché vendere loro le armi che usano anche per uccidere i cristiani”. È l’accusa di un vescovo burkinabé