Le parrucche indossate dai magistrati in Zimbabwe
In Zimbabwe è lite per le parrucche dei giudici ereditate dall’impero britannico

Qualche settimana fa sono state comprate sessantaquattro parrucche destinate ai giudici. Costo totale 118mila sterline. È polemica per il costo e per l’inutilità dell’oggetto che ricorda il colonialismo

Immagine estratta dalla locandina di "Ancora un giorno"
“Ancora un giorno”, un film sulla rivoluzione in Angola vissuta da Kapuscinsky

Il lungometraggio (85′), di Raul de la Fuente e Damian Nenow, racconta l’esperienza di Ryszard Kapuscinski in Angola. È stato premiato come miglior film d’animazione agli European Film Awards 2018. Nelle sale dal 24 aprile

Il presidente del Ruanda: “Raccoglieremo il codice del DNA a tutti i cittadini”

Speciale per Africa Express Franco Nofori Torino, 20 aprile 2019 Paul Kagame, l’attuale presidente del.

Kenya: teschio di un gigantesco felino del Mesozoico trovato in un cassetto del museo

Speciale Per Africa Express Franco Nofori Torino, 20 aprile 2019 I curatori del Kenya National.

Vaccinazione orale contro il colera in Mozambico (Courtesy OMS)
Mozambico, Zimbabwe e Malawi: oltre mille i morti per il ciclone Idai

Al momento tra Mozambico, Zimbabwe e Malawi si contano oltre mille i morti. Nell’ex colonia portoghese aumentano i casi di colera e malaria. In pochi giorni sono state somministrate 800mila dosi di vaccino orale per fermare l’epidemia di colera

Il premier libico Sarraj insiste: “Satelliti italiani ci aiutano contro Haftar”

Speciale per Il Fatto Quotidiano /Africa ExPress Massimo A. Alberizzi 17 marzo 2019 La notte.

Sara, la bambina nata su un albero di mango in Mozambico (Courtesy Unicef)
Mozambico: Sara, la bambina nata su un albero a causa del ciclone Idai

Sara ha rischiato di non vedere mai la luce. Quando la mamma, Amelia, ha avuto le doglie era su un albero di mango per proteggersi dall’alluvione causata dal ciclone Idai

Kenya, una donna muore di aborto e svela lo scandalo delle 7900 cliniche illegali

Speciale per Africa ExPress Franco Nofori Torino, 14 aprile 2019 Il dato, per quanto sbalorditivo,.

Amade Abubacar, giornalista mozambicano imprigionato da novanta giorni senza accuse
Mozambico, giornalista imprigionato da novanta giorni senza capi d’accusa

Amade Abubacar è un giornalista mozambicano, in prigione da tre mesi, senza alcuna accusa legale. Amnesty International denuncia la sproporzionata detenzione preventiva e ne chiede il rilascio immediato

Libia, l’ONU non frena Haftar: i suoi soldati marciano su Tripoli

Speciale per Il Fatto Quotidiano e Africa ExPress Massimo A. Alberizzi 6 aprile 2019 La.