Mozambico, senza decessi da Coronavirus, ora fase arancione ma in attesa del picco

La Direzione nazionale della Salute pubblica, in conferenza stampa via Facebook, ha confermato gli 81 casi di Covid-19 e nessun decesso. Qualcuno si chiede se i dati sono reali

sandro_pintus_francobolloSpeciale per Africa ExPress
Sandro Pintus
Firenze, 7 maggio 2020

Ufficialmente il Mozambico, per il Coronavirus, è a livello 3,  quello arancione, avendo saltato la fase rossa del lock down. Così risulta dai documenti pubblici, aggiornati al 6 maggio, del Ministero della Salute dell’ex colonia portoghese.

Situazione epidemiologica in Mozambico: è in fase arancione
Coronavirus, situazione epidemiologica in Mozambico: è in fase arancione

Significa che il Paese rimane sempre in emergenza ma ora sono permessi gruppi fino a un massimo di dieci persone, anche se fonti mozambicane ci dicono 20 persone. Con obbligo di mascherina. Sono però vietati assembramenti nelle attività commerciali ed eventi sportivi e religiosi.

Basso numero di contagi da Coronavirus

Una cosa che colpisce è il basso numero di contagi e di ricoveri e, fortunatamente, nessun decesso. I dati del Ministero della Salute parlano di 81 casi confermati in due province su dieci: Cabo Delgado e Maputo. La maggioranza dei casi, 58 (equivale al 72 per cento) è stato registrato a Cabo Delgado, estremo nord del Mozambico, dove imperversa il terrorismo jihadista. I restanti 23 contagi sono divisi tra la capitale, Maputo, che ne conta 18 (22 per cento) e la provincia di Maputo con cinque casi (6 per cento).

La conferenza stampa via Facebook

Ormai pare che sia diventato normale, anche per le istituzioni, utilizzare Facebook come piattaforma per comunicare. Lo ha fatto anche il Ministero della Salute del Mozambico. Alla conferenza stampa pomeridiana del 7 maggio, Rosa Marlene, della Direzione nazionale della Salute pubblica ha confermato gli 81 casi di Covid-19 senza alcun aumento nelle ultime 24 ore. Di questi, 72 sono locali e nove provenienti dall’estero. I ricoveri sono 24 (+3 nelle 24 ore: 2 da Maputo e 1 da Cabo Delgado).

Covid-19, conferenza stampa su Facebook di Rosa Marlene del Ministero della Salute
Covid-19, conferenza stampa su Facebook di Rosa Marlene del Ministero della Salute

Cinquantatre dei contagiati sono mozambicani e 28 sono stranieri, la maggior parte dei quali a Cabo Delgado. Sono stati eseguiti oltre 596.742 controlli 12.663 sono stati messi in quarantena; di questi, 1.287, rimangono ancora in quarantena.

Dalla platea dei giornalisti presenti sono stati chiesti chiarimenti su 200 persone che sono entrate clandestinamente dal Sudafrica. Il passaggio sarebbe avvenuto, durante la notte, da Punta de Ouro, lungo la frontiera, 130 km a sud di Maputo. “Non abbiamo conferma del numero di persone – ha risposto Marlene. “Una sessantina sono ferme a Catembe (dalla parte opposta delle baia di Maputo, di fronte alla capitale ndr) in attesa dei test”.

Nel confinante Malawi (43 contagi e 3 decessi), il governo ha confermato altri due contagi. Il primo è un autista 41enne di ritorno da Beira, in Mozambico dove non sono segnalati contagi; il secondo un 36 enne di ritorno dalla Tanzania.

Ma in molti si chiedono se i numeri sono reali, specialmente a Cabo Delgado, area del Paese colpita da oltre 30 mesi dal terrorismo. Negli ultimi mesi a causa degli attacchi a villaggi indifesi ci sono stati 156 mila sfollati e un’epidemia di colera con almeno 20 morti. Fonti mediche contattate da Africa ExPress ci dicono che per il momento l’epidemia è a macchia di leopardo. Probabilmente c’è la preoccupazione di una eventuale complicazione del contagio ma in Sudafrica si stanno muovendo in questo modo si vedranno i risultati. Nel momento in cui scriviamo, secondo dati OMS-WHO, nel Paese di Mandela si registrano 7.808 contagi e 153 morti.

Sito di autovalutazione per Covid-19
Sito di autovalutazione per Coronavirus. Schermata per smartphone e per computer

Una buona pratica da imitare

Intanto in Mozambico è attivo il sito del Ministero della Salute per l’autotest per il rischio di contaminazione da Coronavirus. Ogni cittadino, da computer o da smartphone, con pochi passaggi può capire se è contagiato. Nella home page si legge: “Attenzione! Questo strumento digitale consente di effettuare un’autovalutazione del rischio di contaminazione da parte di Covid-19, sulla base delle risposte che l’utente fornirà. Questo non è un test medico né sostituisce la visita alla struttura sanitaria se si hanno sintomi di questa o altre malattie”.

Quando si arriva alla fine invece avverte che “le informazioni saranno condivise con il Ministero della Salute per l’analisi dei dati al fine di tenere sotto controllo il Coronavirus”. Un esempio di buona pratica da imitare.
(Ultimo aggiornamento: 10 maggio alle 21:32)

Sandro Pintus
sandro.p@catpress.com
Twitter_bird_logo@sand_pin

 

Oltre ai jihadisti, epidemia di colera nel Nord del Mozambico: almeno 20 morti

 

Mozambico, jihadisti massacrano 52 giovani che rifiutano di arruolarsi con loro

Mozambico, 150mila sfollati per violenze jihadiste al Nord, Nyusi chiede aiuto

 

 

Giornalista pubblicista dal 1979, ha iniziato l'attività con Paese Sera. Negli anni '80/'90 in Africa Australe con base in Mozambico e in seguito in Australia e in missioni in Medio Oriente e Balcani. Ha lavorato per varie ong, collaborato con La Repubblica, La Nazione, L'Universo, L'Unione Sarda e altre testate, agenzie e vari uffici stampa. Ha collaborato anche con UNHCR, FAO, WFP e OMS-Hedip.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: