Mozambico: la Cina imbottisce di armi gli arsenali contro i jihadisti di Cabo Delgado

La fornitura, non specificata, serve per sostenere gli sforzi della missione SAMIM

0
792

sandro_pintus_francobolloSpeciale per Africa ExPress
Sandro Pintus
Firenze, 13 febbraio 2022

La missione militare SADC in Mozambico (SAMIM-Southern African Development Community Mission in Mozambique) avrà ulteriori aiuti militari dalla Cina. Lo conferma un comunicato dell’Unione Africana (AU), pubblicato lo scorso 31 gennaio, al termine di una riunione del suo Consiglio di Pace e Sicurezza.

Mappa dei Paesi SADC
Mappa dei Paesi SADC

La ragione è che la Forza militare di intervento SADC  contro il terrorismo jihadista nel nord del Mozambico risulta inadeguata alla situazione. Secondo Defence Web, è addirittura “ampiamente sotto-equipaggiata e con poco personale”.

Gli aiuti militari cinesi non specificati

Organizzazione africana quindi intende “fornire sostanziali attrezzature aggiuntive dal secondo lotto di aiuti militari donati dal governo della Repubblica Popolare Cinese all’UA”. La fornitura, non specificata, serve per “sostenere gli sforzi SAMIM che dovrebbero essere consegnati direttamente al porto di Nacala in Mozambico durante il 2022”. L’Unione Africana, ovviamente, accoglie con favore l’estensione della missione SAMIM decisa dalla SADC lo scorso 12 gennaio a Lilongwe, in Malawi, per ulteriori tre mesi.

La missione militare SADC

La missione SAMIM, iniziata lo scorso 15 giugno, secondo i dati di metà gennaio, ha registrato 11 vittime su un contingente di circa 2.800 militari. Il Sudafrica, con 1.500 soldati, ha la quota più alta. Ma nella lotta contro i jihadisti di Cabo Delgado ci sono anche le truppe ruandesi, militari non SADC presento con un migliaio di militari.

Militari rundesi in Mozambico
Militari rundesi in Mozambico

Militari SAMIM insufficienti

Nel frattempo la guerriglia di Al Sunnah wa-Jammà si è spostata nelle foreste del Niassa confinanti con la Tanzania, allargando il territorio di intervento SAMIM. E qui sorgono i problemi. Sono troppo pochi gli uomini della missione SAMIM per un territorio così vasto. La critica viene dal quotidiano sudafricano Daily Maverick che accusa le carenze. Sul campo contro i jihadisti ci sono poche centinaia di uomini delle Forze speciali senza il supporto della fanteria. “Diversi elicotteri da attacco e trasporto e altro supporto aereo e navale non si sono ancora visti” – scrive il giornale -.

Mentre non si conosce ancora né la data di termine del mandato SAMIM né quella della missione militare ruandese, aumenta il numero dei morti. Secondo Cabo Ligado, osservatorio dei conflitti che monitora la situazione in Mozambico, dal 2017 a oggi, sono 3.640 dei quali quasi 1.600 civili. La conta degli sfollati è arrivata a oltre 850 mila ai quali si sommano quelli per cause climatiche nel centro del Paese.

Sandro Pintus
sandro.p@catpress.com
Twitter_bird_logo@sand_pin
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mozambico, dopo Cabo Delgado la guerra contro jihadisti arriva in Niassa

Mozambico, centinaia di ragazze schiave vendute dall’ISIS a 1.600 euro

Ecco chi sono e cosa fanno i capi dei tagliagole nel nord Mozambico

Un gruppo di giornalisti investigativi svela i nomi dei capi jihadisti in Mozambico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here