Decine di delfini trovati morti sulle spiagge del Ghana

Africa ExPress
6 aprile 2021

Tonnellate di pesci, tra questi anche un’ottantina di delfini, sono stati trovati morti sulle spiagge del Ghana.

Le autorità hanno immediatamente aperto un’inchiesta sulle cause di questa moria. La Commissione per la pesca sta analizzando campioni di acqua e pesci prelavati da Osu Castle Beach di Accra e, contemporaneamente gli agenti dell’agenzia per gli alimenti e medicinali stanno controllando tutti mercati locali per verificare che il pesce non venga messo in vendita e finisca sulle tavole dei ghanesi.

Delfini morti sulle spiagge del Ghana

Richmond Kennedy Quarcoo, cofondatore della ONG locale Plastic Punch, impegnata nella lotta contro l’inquinamento della plastica, ha detto che non solo ad Accra, ma anche in altre spiagge lungo la costa ghanese, che si estende su 550 chilometri, si è verificato lo stesso fenomeno: “Non ho mai visto una cosa del genere”, ha aggiunto.

Tra gli animali mariniuccisi , ci sono anche decine e decine di delfini – ha specificato Michael Arthur-Dadzie, direttore della Commissione per la pesca. E poi ancora pesci pelagici come il tonno e altri di fondo, di piccole dimensioni. Le autorità hanno fatto notare che nessun esemplare presenta lesioni o ferite.

Anche se finora si possono fare solamente delle ipotesi, qualcuno, come Quarcoo, sospetta che la pesca aggressiva delle navi cinesi sia responsabile di questa strage. Ma i primi risultati ufficiali saranno resi pubblici solamente mercoledì.

Africa ExPress
@africexp

Giornalista, vicedirettore di Africa Express, ha vissuti in diversi Paesi africani tra cui Nigeria, Angola, Etiopia, Kenya. Cresciuta in Svizzera, parla correntemente oltre all'italiano, inglese, francese e tedesco.