A Milano, a Berlino, va in scena il Kenya schiacciasassi. A Parigi e a Barcellona fa capolino l’Etiopia

0
525

Dal Nostro Corrispondente Sportivo
Costantino Muscau
3 marzo 2022

Sulle strade d’Europa, domenica 3 aprile, si è ripetuta la sfida avvincente fra corridori targati nero, rosso e verde di Nairobi e verde giallo rossa di Addis Abeba. Maratona o mezza maratona, è sempre uno scontro fra titani.

Nel capoluogo lombardo e nella capitale tedesca hanno dilagato i kenyani.

Maratona Milano, 3 aprile 2022

A poca distanza dal Duomo di Milano, sui 42 km e 195 metri per uomini, i primi due posti se li è accaparrati il Kenya; nella gara femminile addirittura i primi 4 posti.

Ha vinto, infatti, Titus Kipruto, 23 anni, col tempo di 2h05’05”, suo primato personale e il terzo più veloce di sempre nelle 20 edizioni. Titus ha tagliato il traguardo rilassato dopo 42,195 km, saltellante come un’antilope, sorridente a 32 denti (in realtà gliene manca uno, ben visibile il buco nell’arcata superiore!). Era la seconda maratona della sua giovane carriera. Secondo Daniel Kipkore Kibet, 25 anni(2h05’19”), già primo a Istanbul e terzo a Buenos Aires nel 2019. Sul podio, infine, il tanzaniano Alphonce Felix Simbu, 30 anni,(2h06’19”).Medaglia di bronzo ai Mondiali di Londra, nel 2017, Simbu quest’anno aveva segnato il miglior crono in carriera nella mezza maratona con 60’03”.

Keniana anche l’atleta che si è aggiudicata il trofeo al femminile, la favorita Vivian Jerono Kiplagat, 30 anni, con 2h20’17”, E’ il nuovo primato personale e secondo miglior tempo in assoluto per la Milano Marathon Telepass. Una donna eccezionale all’ombra della Madonnina dato che per lei questa è la terza vittoria dopo quelle del  2018 e 2019. Nel 2017 aveva conquistato la mezza maratona di Verbania, sul Lago Maggiore.

Alle sue spalle le etiopi, non molto conosciute, Sintayehu Tilahun Getahun (2h22’18”) e Atanel Anmut Dargie (2h22’20”). 

Le condizioni di meteo perfette (tempo fresco e asciutto). È piovuto qualche ora dopo la manifestazione) hanno confermato la maratona milanese come la più veloce d’Italia. Nello scontro virtuale tra capitali europee Milano ha battuto per pochi secondi quella di Parigi, la Schneider Electric Marathon.

Maratona di Parigi, disputata il 3 aprile 2022,
vinta dall’etiope Deso Gelmisa

Sotto la Torre Eiffel, infatti, dove c’è stata una doppietta etiope nella gara maschile, il vincitore Deso Gelmisa, 24 anni, ha impiegato 2h05’07”. Ha bruciato sul traguardo il coetaneo e pericoloso Seifu Tura (2h05:10), primo a Milano e a Shangai nel 2018, a Chicago lo scorso anno. Nel carnet di Gelmisa, risultano un primo posto alla maratona di Porto, nel 2019, e due seconde piazze in Spagna, a Castellon e Valencia. E’stata, però, solo una parziale rivincita degli etiopi. Fra le donne ha trionfato ancora una kenyana: Judith Jeptum, 26 anni, che ha stabilito il primato della corsa in 2h 19’48”. La Jeptum è abituata ai successi: prima a Venezia e in Turchiua nelk 2019 e a Dubai nel novembre scorso.

A Barcellona, nella Edreams Mitja Marató Barcelona, è scattata la fotocopia di Parigi, ma sui 21 km e 097 metri, ovvero la mezza maratona. Fra i maschietti vittoria attesa dell’etiope Haftu Teklu, 26 anni, (59:06); fra le donne della, ugualmente favorita, kenyana Margaret Chelimo Kipkemboi, 29 anni (1:05:26). 

A Berlino nella 41a edizione della Generali Half Marathon, al maschile ha dominato (in 58’55”) Alex Kibet, 30 anni, giunto al traguardo col cappuccio in testa (per il freddo: alla partenza, poco dopo le 8 del mattino, il termometro era poco sopra zero gradi!). Ha mancato il record per appena 12 secondi. Lo hanno seguito i suoi connazionali Joshua Belet, 24 anni, (59’53”), pure lui incappucciato e Abel Kipchumba, 28, (59’58”).

BMW Berlin-Marathon. Berlin, Deutschland, 26.09.2021.

Al femminile, idem come sopra: la kenyana Sheila Kiprotich Chepkirui, 31 anni, ha prevalso in 65’02” stabilendo il record della competizione. Nell’ordine sono giunte le altre keniane Joyce Chepkemoi, 26 anni, (65’50”) Irene Kimais, 23, (66’34”). La Kimais appena un mese fa aveva dominato la mezza maratona a Ostia.

Costantino Muscau
muskost@gmail.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Vuoi contattare Africa ExPress? Manda un messaggio WhatsApp con il tuo nome e la tua regione (o Paese) di residenza al numero +39 345 211 73 43 e ti richiameremo. Specifica se vuoi essere iscritto alla Mailing List di Africa Express per ricevere gratuitamente via whatsapp le news del nostro quotidiano online.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here