Published On: Sat, May 12th, 2018

Sudafrica, contratto italiano da 324 milioni di euro per impianti di energie rinnovabili

sandro_pintus_francobolloSpeciale per Africa ExPress
Sandro Pintus
Firenze, 12 maggio 2018

La multinazionale italiana Building Energy è di scena in Sudafrica per le energie rinnovabili.   Il 4 aprile scorso ha firmato con il Governo sudafricano l’accordo per la costruzione di un parco eolico da 147 MW e di un piccola stazione idroelettrica da 4,7 MW. Il progetto di realizzazione delle due centrali prevede un investimento complessivo di 324 milioni di euro.

Pala eolica (foto di Building Energy)

Pala eolica (foto di Building Energy)


Il primo impianto sarà a Roggeveld,
360 km a nord della capitale legislativa, Cape Town, mentre il secondo verrà costruito nella provincia del Free State, a un centinaio di chilometri dalla capitale giudiziaria, Pretoria.

Il parco eolico di Roggeveld, potrà generare circa 613 GWh all’anno, porterà energia elettrica a 49.200 famiglie e sarà operativo nell’aprile 2021. La mini centrale idroelettrica sarà costruita a Kruisvallei e avrà una capacità annuale di circa 28 GWh di energia per portare elettricità una comunità di oltre 2.300 famiglie. I due impianti, secondo Building Energy, contribuiranno a ridurre le emissioni di CO2 di circa 527 mila tonnellate.

L’azienda italiana si era aggiudicata la commessa, come miglior offerente nell’aprile 2015, al REIPPP-Renewable Independent Power Producer Procurement (Approvvigionamento di energia elettrica indipendente rinnovabile).

Impianto fotovoltaico di Kathu, Sudafrica, costruito da Building Energy, operativo dal 2014 (foto di Building Energy)

Impianto fotovoltaico di Kathu, Sudafrica, costruito da Building Energy, divenuto operativo nel 2014 (foto di Building Energy)

Nell’ex colonia britannica si era aggiudicato un contratto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico con una capacità di 81 Mwp. Operativo da agosto 2014, si trova a Kathu, nella provincia del Capo Settentrionale, ed è uno dei più grandi dell’Africa.

Fabrizio Zago, a.d. di Building Energy: “L’impianto di Roggeveld rappresenta il nostro primo parco eolico in Sudafrica. Siamo entusiasti di realizzare uno dei 2,3GW di progetti assegnati dal Governo sudafricano nell’ambito della politica di sviluppo delle energie rinnovabili nel Paese. Si tratta, infatti, del primo importante investimento sotto la presidenza di Cyril Ramaphosa”.

Building Energy opera come produttore indipendente di energia da fonti rinnovabili in quattro continenti. La società è attiva dallo sviluppo dei progetti alla vendita dell’energia e ha sviluppi in corso per oltre 2.600 MW in venti Paesi.

Dai suoi uffici di Cape Town gestisce e coordina oltre 40 progetti in Africa e in Medio Oriente. Sono progetti in operatività e in fase di sviluppo nei settori del solare, dell’eolico e del mini-idroelettrico che fanno dell’azienda italiana uno dei principali attori sulla scena internazionale nel campo delle energie rinnovabili. Nel continente africano, oltre al Sudafrica, ha progetti in Uganda, Mali, Malawi, Camerun, Tunisia, Botswana e Costa d’Avorio.

Sandro Pintus
sandro.p@catpress.com
Twitter: @sand_pin

Rate this post

This post has already been read 1748 times!

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.