Autore: Sandro Pintus

Giornalista pubblicista dal 1979, ha iniziato l'attività con Paese Sera. Negli anni '80/'90, in Africa Australe con base in Mozambico e in seguito in Australia e in missioni in Medio Oriente e Balcani. Ha lavorato per varie ong, collaborato con La Repubblica, La Nazione, L'Universo, L'Unione Sarda e altre testate, agenzie e vari uffici stampa. Ha collaborato anche con UNHCR, FAO, WFP e OMS-Hedip.

Il tweet incriminato sul contagio da coronavirus
Kenya, coronavirus e fakenews: arrestato 23enne. Rischia 10 anni di galera e 43mila euro

“Il governo ci ha mentito… la signora si chiama Millicent Musau ed è arrivata ieri da Roma a bordo di questo aereo…”. Per questo tweet, con false informazioni sul contagio da Coronavirus, il ragazzo rischia grosso

Il supercomputer per combarrere l'invasione delle locuste (Courtesy UK Aid)
Guerra alle locuste: in Africa un supercomputer, in Asia 100 mila anatre

Mentre il fronte africano si affida alle tecnologie più avanzate, quello asiatico, con l’invasione delle cavallette tra India e Pakistan, si affida alla Natura

Cavallette, l’invasione si allarga verso il Congo-K a oriente fino all’Iran

La Commissione Europea ha stanziato 10milioni di euro per la Somalia, Paese più fragile dell’area. Per un unico obiettivo: arrestare prima possibile l’invasione delle cavallette

Nsenene cucinate, pronte da mangiare
In Uganda l’invasione di cavallette è una manna: fritte sono un cibo prelibato

Dicono che le nsenene (ortotteri) hanno il sapore dei pomodori secchi, o del popcorn, che sanno di pelle di pollo croccante o che sembrano gamberetti. Sono comunque un piatto tipico dell’Uganda. Mentre il Parlamento litiga sull’uso dei pesticidi, l’associazione cacciatori di locuste fa una proposta ecologica al governo. Risponderà?

Mappa del Nord del Mozambico con i distretti colpiti dal colera (Courtesy GoogleMaps)
Oltre ai jihadisti, epidemia di colera nel Nord del Mozambico: almeno 20 morti

A Cabo Delgado epidemia di colera in tre distretti. Principale causa è la fuga della popolazione dagli attacchi jihadisti che portano a pesantissime situazioni igieniche. L’ultima epidemia è stata nel marzo scorso per il ciclone Idai

Mozambico, Cabo Delgado, sfollati in attesa di aiuti alimentari (Courtesy UNHCR)
Mozambico, 150mila sfollati per violenze jihadiste al Nord, Nyusi chiede aiuto

A 28 mesi dal primo attacco jihadista, la situazione è peggiorata il modo preoccupante: nove distretti di Cabo Delgado sono fuori controllo. Nemmeno i mercenari russi sono riusciti a fermare i terroristi e aumentano gli sfollati

Dopo il Corno d’Africa l’orda di cavallette divora anche Uganda, Tanzania e Sud Sudan

Ora sono in Uganda e Tanzania e si dirigono in Sud Sudan. Se le locuste non saranno fermate ce ne sarà una seconda ondata. Saranno a rischio carestia 20milioni di persone che vivono già in una situazione di emergenza alimentare

Distruzione di una capanna Baka da parte dei guardaparco (Courtesy Survival International)
ONU condanna progetto WWF per abusi su larga scala contro i pigmei in Congo-B

Decenni di violenze a donne bambini e uomini pigmei Baka tra Congo e Camerun da guardaparco pagati dal WWF. Ora il Programma per lo Sviluppo delle Nazioni Unite conferma e condanna. E blocca il progetto di conservazione del parco Messok Dja

dos-santos-samora
Mozambico, morto Marcelino dos Santos padre della patria fondatore del Frelimo

È grazie al lavoro di Marcelino dos Santos che il Mozambico ha abolito il partito unico. Oggi la Costituzione include garanzie di libertà di riunione, libertà di espressione e libertà di stampa. Garanzie purtroppo non sempre applicate

Il presidente Filipe Nyusi parla ai militari a Cabo Delgado
Mozambico: chiamata alle armi anti-jihadista, ExxonMobil e Total chiedono più militari

Mentre il presidente mozambicano, Filipe Nyusi, fa la chiamata alle armi contro il terrorismo jihadista, ExxonMobil e Total chiedono al governo altri 300 militari a protezione degli impianti per il gas operativi dal 2022