Italiano arrestato in Centrafrica con altri 4 europei: ancora niente accuse

0
1826

Africa ExPress
10 marzo 2023

Sono stati liberati i 5 europei (due francesi, un belga, uno spagnolo e un italiano) fermati ieri nella Repubblica Centrafricana insieme a altri cinque, clienti e impiegati di un locale/albergo di Bangui. Lo ha reso noto il giornale online RFI Afrique poche ore fa.

Le dieci persone sono state arrestate all’alba di ieri nell’albergo-ristorante Le relais Des Chasses, ritrovo della capitale della Repubblica Centrafricana.

Due cittadini centrafricani e un ghaniano sono stati rilasciati poco dopo il loro arresto. Mentre i due francesi, uno dei quali un funzionario della FIFA, sono stati rimessi in libertà nel pomeriggio del 9 marzo.

Gli altri europei, tra loro, appunto anche un nostro concittadino, del quale non sono state rese note le generalità, sono stati interrogati a lungo dalla Direction de la Surveillance du Territoire (DST) di Bangui.

Non è emersa nessuna accusa nei confronti degli europei. Telefoni e computer sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Finora non sono state rilasciate comunicazioni ufficiali sull’operazione di polizia o sui motivi dell’irruzione nell’albergo dove stanno soggiornando gli europei.

Secondo fonti presenti sul luogo, i poliziotti dell’Office Central de Répression du Banditisme (OCRB) sono tutt’ora alla ricerca di prodotti altamente infiammabili o di altro materiale sospetto, ma non hanno trovato nulla del genere, né nelle camere, tantomeno nei locali del ristorante, locali perquisti nuovamente stamattina.

Degli europei si sa ben poco: uno tra loro è rappresentante della Federazione Internazionale di Calcio in missione di formazione, un altro volontario è di un’associazione di pensionati francesi che fornisce formazione tecnica, mentre un terzo è dirigente di un’azienda che si occupa di riparazioni stradali. Degli altri due non è trapelato proprio nulla finora.

Africa Express
@africexp
©RIPRODUZIONE RISERVATA

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

Vuoi contattare Africa ExPress? Manda un messaggio WhatsApp con il tuo nome e la tua regione (o Paese) di residenza al numero +39 345 211 73 43 e ti richiameremo. Specifica se vuoi essere iscritto alla Mailing List di Africa Express per ricevere gratuitamente via whatsapp le news del nostro quotidiano online

Ucciso un casco blu in Mali. Crimini contro civili dei mercenari russi in Centrafrica

Missionario italiano “salta” su una mina in Centrafrica: ferito gravemente rischia di perdere una gamba

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here