Volevano manifestare contro la nuova Costituzione: arrestati in Costa d’Avorio i leader dell’opposizione

Africa ExPress
Yamoussoukro, 21 ottobre 2016

Ieri mattina la polizia ha arrestato alcuni dirigenti dei maggiori partiti d’opposizione prima di una manifestazione ad Abidjan, Costa d’Avorio, per protestare contro la nuova Costituzione, fortemente voluta dal presidente Alassane Ouattara.

Secondo il presidente, la nuova Costituzione permetterebbe di voltare pagina, dopo un decennio di disordini politici e una guerra civile. Non così i leader dell’opposizione, che la ritengono un progetto di disaccordo e di divisione sociale.

Manifestazione ad Abidjan contro la Costituzione
Manifestazione ad Abidjan contro la Costituzione

Mamadou Koulibaly, ex-presidente dell’Assemblea nazionale, Aboudramane Sangaré, Danielle Boni Claverie (ex-ministro e oppositore), Gnangbo Kacou, deputato indipendente e Kouadio Siméon, ex- candidato alle presidenziali, non hanno potuto manifestare questa mattina ad Abijan, la città più popolosa e ex-capitale della Costa d’Avorio.

Le forze dell’ordine ivoriane non hanno avuto timore di usare gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti subito dopo averli avvisati che la marcia di protesta non era stata autorizzata e hanno arrestato alcuni esponenti dell’opposizione, fortunatamente rilasciati qualche ora dopo.

La popolazione dovrà esprimersi sulla nuova Costituzione, adottata recentemente dall’Assemblea nazionale. Il referendum è previsto per il 30 ottobre 2016. Pochi giorni fa una frangia dell’opposizione ha chiesto ai proprio elettori di non recarsi alle urne.

Il portavoce del governo, Bruno Kone, ha dichiarato di non essere stato informato sui fatti accaduti ad Abidjan, mentre il Ministero degli interni non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione.

Africa ExPress

Please follow and like us: