Distrutta dai ribelli una piattaforma petrolifera della Chevron nel delta del Niger

Speciale per Africa Express
Cornelia I. Toelgyes
Quartu Sant’Elena, 9 maggio 2016

Una piattaforma petrolifera off shore della Chevron, è stata attaccata e messa fuori uso da un’attacco di ribelli in Nigeria, al largo del delta del fiume Niger. Danneggiate gravemente anche alcune condotte che portano il greggio e il gas ai terminali petroliferi.

L’assalto è stato rivendicato dai militanti del “Niger Delta Avengers”, un gruppo di recente formazione. La Chevron ha dovuto chiudere l’impianto di Okan. L’azienda americana ha fatto sapere in un comunicato: “Attualmente stiamo valutando la situazione. Sta di fatto che si sta perdendo la produzione di 35.000 barili al giorno”.

Il gruppo ha iniziato una campagna contro il governo di Buhari. Secondo il quotidiano nigeriano “The Herald” i ribelli avrebbero stilato una lista di richieste, indirizzate al presidente della ex-colonia britannica.  Alcune fonti hanno rivelato che i militanti sarebbero pronti a far crollare l’economia del gigante dell’Africa, qualora le loro richieste non venissero accolte. Per ora non è stato possibile controllare l’autenticità di queste dichiarazioni.

Un gruppo di ribelli nel delta del Niger
Un gruppo di ribelli nel delta del Niger

L’emergente gruppo ribelle del Delta del Niger ha rilasciato un comunicato nel quale avvisa le compagnie petrolifere internazionali che operano in Nigeria: “L’esercito nigeriano non è in grado di proteggere gli impianti. Rivolgetevi al presidente, chiedetegli di prendere in considerazione le nostre richieste. Siamo pronti a colpire nuovamente le vostre piattaforme, le condotte di greggio e di gas”.

Secondo i quotidiani locali i militanti del “Niger Delta Avengers” hanno minacciato di colpire installazioni di petrolio a Lagos e di portare attacchi anche nella capitale Abuja.

Il presidente della Nigeria Muhammadu Bhuhari
Il presidente della Nigeria Muhammadu Bhuhari

Government Ekpemupolo, ex-comandante del Movement for the Emancipation of the Niger Delta, (MEND), uno tra gli uomini più ricercati in Nigeria, in una lettera indirizzata al presidente della Nigeria, Muhammadu Buhari, ha fatto sapere che  non ha nulla a che vedere con il nuovo gruppo “Niger Delta Avengers”.

Secondo i quotidiani nigeriani  il presidente ha dichiarato guerra ai militanti del gruppo ribelle e ha dato istruzioni speciali ai militari, in particolare al capo di stato maggiore della marina, Ibok-Ete Ekwe Ibas .

Cornelia I. Toelgyes
corneliacit@hotmail.it
@cotoelgyes

Please follow and like us: