Studente zambiano, in carcere a Mosca, ucciso in Ucraina mentre combatteva con i russi: Lusaka chiede chiarimenti

Lemekhani Nathan Nyirenda studiava a Mosca ma è stato imprigionato nell'aprile 2020; quest’anno i russi lo hanno inviato a combattere in Ucraina.

0
1340

Africa ExPress
15 novembre 2022

In un breve comunicato il ministro degli affari Esteri dello Zambia, Stanley Kakubo, ha fatto sapere ieri che un giovane concittadino è stato ucciso in Ucraina, dove combatteva a fianco delle truppe russe.

Lemekhani Nathan Nyirenda, 23enne studente dello Zambia ucciso i Ucraina mentre combatteva a fianco le truppe russe

Lemekhani Nathan Nyirenda, uno  studente 23enne zambiano, era iscritto all’Istituto di Ingegneria Fisica (MEPhI) di Mosca. Nel 2020 è stato arrestato e condannato a nove anni di prigione, che stava scontando a Tyer, una galera di media sicurezza, nella periferia della capitale russa.

Il padre del giovane, Edmund Nyirenda, ha detto che il figlio è stato messo in cella, perché accusato di traffico di droga. Svolgeva un lavoro part-time in una società come corriere.

Kakubo ha riferito di aver ricevuto la notizia della morte di Nyirenda il 9 novembre e, dopo aver comunicato con l’ambasciata zambiana a Mosca, è sto confermato che lo studente è stato ucciso il 22 settembre sul fronte del conflitto tra Russia e Ucraina.

La salma del ragazzo è già stata trasferita nella città russa Rostov-on-Don al confine meridionale, in attesa del rimpatrio in Zambia.

Carro armato russo distrutto in Ucraina

Le autorità di Lusaka hanno ora chiesto spiegazioni al ministero della Difesa russo sulle circostanze della morte del giovane zambiano, reclutato per combattere in Ucraina, mentre stava scontando una pena detentiva a Mosca.

C’è chi mormora che dietro il reclutamento dello studente zambiano ci sia lo zampino dell’oligarca russo, Evguéni Prigojine, patron di Wagner e molto vicino a Vladimir Putin, presidente della Federazione russa.

Anche l’Ucraina ha accusato Wagner di aver reclutato migliaia di combattenti nelle putride galere, con la promessa di amnistia e del soldo militare.

Africa-ExPress
@africexp
©RIPRODUZIONE RISERVATA


Vuoi contattare Africa ExPress? Manda un messaggio WhatsApp con il tuo nome e la tua regione (o Paese) di residenza al numero +39 345 211 73 43 e ti richiameremo. Specifica se vuoi essere iscritto alla Mailing List di Africa Express per ricevere gratuitamente via whatsapp le news del nostro quotidiano online.

L’invasione russa getta nel panico migliaia di studenti africani intrappolati in Ucraina

La guerra di propaganda fa un’altra vittima eccellente: il giornalismo

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here