Documentario shock sui banditi in Nigeria trasmesso dalla BBC e ripreso da televisioni locali multate dal governo

0
1316

Africa ExPress
4 agosto 2022

La Commissione Televisiva Nazionale (NBC) della Nigeria ha multato quattro emittenti per aver messo in onda un documentario della BBC Africa Eye sul banditismo nel nord-ovest del Paese, dal titolo “Bandits Warlords of Zamfara.”

Banditismo nel Nord-ovest della Nigeria

Abuja ha minacciato di sanzionare anche la BBC per aver fatto circolare il video in Nigeria, in quanto non apprezza le critiche della stampa, specie quando questa rivela le carenze dell’operato del governo.

In precedenza l’emittente britannica aveva dichiarato che “la storia raccontata dal documentario è di interesse pubblico”.

Ciascuna delle quattro stazioni TV nigeriane – Multichoice Nigeria Ltd, TelCom Satellite Limited (TSTV), NTA-Startimes Limited and Trust Television Network (Trust TV) – dovranno pagare una multa di 5 milioni di Naira (12 mila dollari) entro il 30 agosto.

Il presidente della Commissione, Malam Balarabe Ilelah, sostiene che con la messa in onda del documentario le emittenti avrebbero infranto due articoli del codice di NBC, in quanto il video esalterebbe le attività dei criminali, compromettendo così la sicurezza nazionale del Paese.

Nel suo comunicato di ieri, Ilelah cita due clausole del codice di NBC, che non sarebbero state rispettate dalle emittenti.

3.1.1: “Nessuna trasmissione deve incoraggiare o incitare al crimine, portare al disordine pubblico o all’odio, essere ripugnante per i sentimenti pubblici o contenere riferimenti offensivi a persone o organizzazione, vive o morte, o in generale, non rispettare la dignità umana”.

3.11.2: qui si precisa che l’emittente deve garantire che l’applicazione della legge venga sostenuta in ogni momento, deve sottolineare che norme e ordine sono socialmente superiori o più ambite del crimine o dell’anarchia”.

Il filmato mette in evidenza le violenze che si consumano quotidianamente nel nord-ovest della Nigeria da una decina di anni.

I responsabili delle aggressioni hanno diversi nomi – banditi, milizie, allevatori/pastori, terroristi e appartengono a decine e decine di gruppi armati diversi, ognuno con un proprio leader. Ma tutti hanno un denominatore comune: i loro metodi sono estremamente brutali.

Da anni in questa zona della Nigeria i residenti vivono nel terrore, le aggressioni hanno causato migliaia si morti, centinaia di scuole sono state chiuse, massacri e rapimenti di massa sono frequenti. Scontri, lotte, contese delle quali si parla poco, specie nei media internazionali.

La direzione generale di TRUST TV (fa parte del gruppo del noto quotidiano Daily Trust) ha dichiarato: “Vogliamo affermare in modo inequivocabile che, come emittente televisiva, crediamo di aver agito nell’interesse pubblico facendo luce sulla spinosa questione del banditismo”.

Nel documentario BBC Africa Eye cerca di illustrare la situazione e di mostrare i vari lati di questo “silenzioso” conflitto.

Africa ExPress
@africexp
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vuoi contattare Africa ExPress? Manda un messaggio WhatsApp con il tuo nome e la tua regione (o Paese) di residenza al numero +39 345 211 73 43 e ti richiameremo. Specifica se vuoi essere iscritto alla Mailing List di Africa Express per ricevere gratuitamente via whatsapp le news del nostro quotidiano online.

Scuola pericolosissima in Nigeria: rapite ieri in un college oltre 400 studentesse

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here