News di Buon Anno/Nigeria: morto l’adoratore di Satana aveva 57 mogli

Simon Odo, il nigeriano, adoratore di satana

Africa ExPress
31 dicembre 2021

Pochi giorni prima di Natale è morto Simon Odo, meglio conosciuto come Re di Satana. Il 74enne guaritore lascia 57 mogli (forse anche qualcuna in più) e 300 tra figli e nipoti.

Simon Odo, il nigeriano, adoratore di satana

Simon è deceduto dopo breve malattia. Lo ha confermato alla BBC in lingua igbo (idioma parlato anche nel sud-est della Nigeria), Uchenna Odo, uno dei suoi tantissimi figli . “E’ stato seppellito nella sua macchina, come aveva chiesto, e durante la celebrazione abbiamo ascoltato la sua canzone preferita dall’autoradio”, ha riferito senza aggiungere altro.

Simon era originario di Aji, un villaggio nell’area di Igboeze North, Enugu state, nel sud-est del gigante dell’Africa. Guaritore – curava i malati con erbe tradizionali – e predicatore, nonché veneratore di satana, era molto conosciuto e apprezzato nella zona.

In diverse interviste, rilasciate ai giornali locali alcuni anni fa aveva detto: “Mi risposo ogni volta che la moglie del momento mi fa arrabbiare o mi insulta. In questo modo evito di morire di crepacuore o d’infarto. Solamente 5 su 20 mariti muoiono di morte naturale. Gli altri 15 chiudono gli occhi per sempre a causa dei comportamenti delle mogli”.

Il poligamo era ben volto da tutti. Era figlio unico ed era nato nel 1947; aveva raccontato a un giornalista del luogo di essere venuto al mondo durante un eclissi solare e lunare (20 maggio 1947 n.d.r.). “Era buio nel pomeriggio in cui mia madre mi ha partorito. Sono stato battezzato secondo il rito della Chiesa cattolica, e, da bambino, sono stato anche chierichetto. Poi le vicissitudini della vita mi hanno portato a fare l’erborista”.

Simon ha affermato di essere stato avvelenato da alcuni parenti quando era ancora piccolo, perchè volevano impossessarsi delle terre di suo padre. E prosegue poi il suo racconto: “Per molti anni sono rimasto zoppo, a 15 anni sono andato nell’Ondo state per farmi aiutare e dove ho poi fatto anche un lungo apprendistato per diventare guaritore con l’utilizzo delle erbe.

Durante la sua lunga vita ha vissuto in un palazzo nel suo villaggio, insieme a mogli e figli. Ma l’adoratore di Satana ha specificato: “Mantengo quelli che vivono ancora con me e le mie consorti cucinano a turno per tutti”, specificando che molti dei suoi discendenti sono indipendenti da decenni e a loro volta hanno figli e nipoti.

Alcune delle innumerevoli mogli di Simon Ode

“Alcuni dei miei figli maschi hanno scelto di diventare religiosi, li ho lasciati liberi di fare ciò che volevano. Ma non apprezzo chi ha scelto di dedicarsi a una religione diversa del cattolicesimo. Non parlo più con quelli che sono stati ordinati pastori di altre chiese”.

Il patriarca ha poi spiegato che non ha mai voluto che un altro familiare diventasse guaritore. “Potrebbero fare cattivo uso delle mie erbe. Come erborista non ho mai ucciso nessuno, non ho mai voluto fare del male, ma non pongo la stessa fiducia nei miei figli”.

In una intervista accordata alla BBC nel 2020, Simon Ode ha precisato di essere satanista, un’eredità trasmessa dai genitori e dai nonni.

Ma attenzione, nella cultura igbo, satana non è considerato un essere malefico, rappresenta una divinità. Nell’antichità, il diavolo veniva implorato in tempi di guerra per vendicarsi o per danneggiare un altro essere umano.

Africa ExPress
@africexpress
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nigeria: vietato il matrimonio per i discendenti degli schiavi

Giornalista, vicedirettore di Africa Express, ha vissuti in diversi Paesi africani tra cui Nigeria, Angola, Etiopia, Kenya. Cresciuta in Svizzera, parla correntemente oltre all'italiano, inglese, francese e tedesco.