Contro il Covid-19 l’Africa vuole l’intruglio miracoloso del Madagascar

L’OMS ha bocciato la bevanda prodotta nell’ex colonia francese e magnificata dal presidente Rajoelina

Dal Nostro Corrispondente
Giorgio Maggioni
Antananarivo, 5 maggio 2020

Covid-Organics, bevanda contro Covid-19 a base di artemisia (artemisia annua), prodotta in Madagascar, è stata declassata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che avverte di non utilizzare farmaci di automedicazione, detti anche OTC (dall’inglese Over the Counter n.d.r.) come prevenzione contro il coronavirus.

Un duro colpo per Andry Rajoelina, il giovane presidente malgascio, che ha presentato Covid-Organics al mondo intero come rimedio contro la pandemia. Gli allievi delle scuole sono costretti e ingurgitare il miracoloso liquido tutte le mattine prima dell’inizio delle lezioni.

Il presidente del Madagascar Andry Rajoelina beve il Covid-Organics

Il rimedio a base di erbe è stato messo a punto dall’Istituto Malgascio di Ricerche Applicate (IMRA), ma la stessa Accademia di medicina del Paese ha messo in dubbio l’efficacia della bevanda.

Prolungato stato di emergenza

Ma Rajoelina non demorde, domenica scorsa durante un’intervista diffusa dalla televisione nazionale, ha annunciato che presto inizieranno i test clinici sui nuovi malati di coronavirus con iniezioni a base di artemisia.

Lo Stato insulare conta 151 malati di COVID-19 e lo stato d’emergenza sanitaria è stato prolungato sabato scorso per altre due settimane. Tre regioni sono state particolarmente colpite dal virus (Analamanga, regione della capitale Antananarivo, Alta Matsiatra, nel centro e Atsinanana, nell’est. In queste aree già da metà aprile il governo ha messo in atto un parziale lockdown: dalle 13.00, vietati assembramenti con oltre 50 persone, scuole aperte la mattina solamente per gli studenti che dovranno sostenere esami di fine ciclo/corso e l’obbligo di mascherine.

Artemisia annua

Anche se l’OMS ha espresso perplessità sull’efficacia di Covid-Organics, il governo malgascio ha già mandato campioni in Guinea Equatoriale e in Guinea Bissau, mentre il presidente della Tanzania, John Magufuli, ha fatto sapere che la prossima settimana invierà  in Madagascar un aereo per importare alcune casse della bevanda . Anche il Congo-Brazzaville ha promesso di voler far ingurgitare ai sui cittadini il rimedio OTC prodotto in Madagascar.

Giorgio Maggioni
@africexp

Il presidente del Madagascar:”Le nostre piante guariranno il mondo dal Covid-19″