Lo Zimbabwe dichiara guerra ai bracconieri e amputa le corna ai rinoceronti

Africa ExPress
Harare 31 Agosto 2016

Le autorità per la fauna selvatica dello Zimbabwe hanno iniziato l’operazione”dehorne rhinos”, che consiste nell’amputare le corna ai rinoceronti presenti nei suoi parchi nazionali, per scoraggiare i bracconieri dal cacciare  questi pachidermi. Solo lo scorso anno sono stati uccisi cinquanta esemplari  nei parchi nazionali zimbabwesi, per asportare le preziose sporgenze, tanto richieste dal mercato asiatico per la preparazione di medicine tradizionali e altro.

Secondo alcuni gruppi per la conservazione della fauna selvatica, nel 2015 sono stati ammazzati barbaramente ben 1.305 rinoceronti in tutto il continente, per lo più in Sudafrica.

gallery_black_rhino_wwf_dehorned

In collaborazione con “ Aware Trust Zimbabwe (ATZ) conservation group” sono già state asportate le corna a parecchi  esemplari di rinoceronte adulto per controllare e contenere il dilagante bracconaggio.

“Il nostro scopo ”,  – ha spiegato Lisa Marabini dell’ATZ” , è quello di asportare le corna di ogni singolo rinoceronte e di inserire un numero identifictivo nelle orecchie dei piccoli per poterli monitorare meglio”.

Questi pachidermi sono i più soggetti al bracconaggio e per motivi di sicurezza non è stato specificato a quanti di loro siano già state amputate le corna. Si stima che nei parchi nazionali dello Zimbabwe vivano settecento rinoceronti.

Africa ExPress

Please follow and like us: