Imboscata nel delta del Niger: uccisi due tecnici dell’Agip e il loro autista

Speciale per Africa ExPress
Massimo A. Alberizzi

Milano, 2 luglio 2016

Sono stati uccisi in Nigeria due tecnici che lavoravano per l’Agip e il loro autista. L’imboscata in cui hanno perso la vita i tre uomini, è avvenuta nel Bayelsa State mercoledì scorso ed è stata tesa da un gruppo di uomini armati con tutta probabilità legati al Niger Delta Avengers. Fonti riservate contattate da Africa ExPress hanno escluso che tra i morti ci possano essere italiani, come era sembrato in un primo tempo. Due corpi sono stati recuperati sulle rive del ramo Oguama del delta del Niger.

Niger-Delta-Militants

Nelle ultime settimane il nuovo gruppo militante Niger Delta Avengers aveva più volte minacciato azioni di rappresaglia contro le compagnie petrolifere cui aveva intimato di ritirarsi. Alle minacce sono seguite le ritorsioni, cioè il sabotaggio di impianti e pipeline. Mai però erano state ammazzate o sequestrate persone. L’attacco di mercoledì, avvenuto vicino a un giacimento petrolifero situato nelle insenature di Nembe intorno alla flow station Obama, segna un’escalation assai grave.

I tre operai sono stati uccisi mentre stavano viaggiando per raggiungere il luogo dove una pipeline dell’Agip era stata sabotata un paio di settimane fa. I due tecnici erano stati incaricati delle riparazioni.

Massimo A. Alberizzi
massimo.alberizzi@gmail.com
twitter @malberizzi

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi