In Nigeria i militanti dell'”Avengers” fanno saltare importante oleodotto dell’Agip

Africa Express
Abuja, 10 giugno 2016

Le autorità nigeriane hanno confermato l’attacco all’oleodotto Obi Obi Brass dell’ENI, avvenuto tra l’una e le due di venerdì notte. Durante la mattina il gruppo “Niger Delta Avengers (più o meno “I vendicatori del Delta del Niger”) hanno rivendicato l’attentato su Twitter.

Desmond Agu, comandante del Nigeria Security and Civil Defence Corps ha specificato: “C’è un’importante fuoruscita di petrolio, per fortuna non si è verificato nessun incendio”.

Militanti del Niger Delta Avengers in marcia nel fiume
Militanti del Niger Delta Avengers in marcia nel fiume

L’oleodotto in questione si trova nel Brass River (Delta del Niger) nel Bayelsa State, dove militanti di diversi gruppi hanno messo a segno un attacco dietro l’altro negli ultimi mesi (http://www.africa-express.info/2016/05/22/ricomincia-la-guerriglia-in-nigeria-dopo-la-chevron-colpita-anche-lagip/).

Gli Avengers hanno affermato di aver colpito il più importante oleodotto dell’AGIP, mentre gli operatori commerciali hanno rimarcato che non si è evidenziato subito un arresto totale del flusso del greggio dal Brass River.

Oleodotto della Chevron fatto saltare dagli Avengers qualche giorno fa
Oleodotto della Chevron fatto saltare dagli Avengers qualche giorno fa

I responsabili di ENI non hanno voluto rilasciare nessun commento circa l’attacco e le eventuali conseguenze circa la produzione.

La Nigeria ha subito pesanti perdite economiche in questo ultimo periodo.  Molte raffinerie straniere hanno disdetto gli ordini a causa dell’incertezza attuale dovuta ai continui attacchi agli impianti petroliferi.

Africa ExPress

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi