Italiani rapiti nel Sahel: jihadisti e ostaggi in viaggio verso i santuari dei terroristi nel nord del Mali

0
2010

Africa ExPress
22 maggio 2022

Secondo fonti della sicurezza maliana, i rapitori dei tre italiani, originari di Potenza, e del cittadino togolese loro amico, sequestrati nella serata di giovedì scorso nella casa dove abitano a Sizina, a 11 chilometri dalla cittadina di Koutiala (regione di Sikasso) nel sud del Mali, si sono diretti con i loro ostaggi verso il nord del Paese, roccaforte di alcuni raggruppamenti di terroristi del Sahel.

 

Il convoglio dei rapitori con gli ostaggi è stato individuato dai servizi di sicurezza maliani che ne seguono a distanza i movimenti.

La notizia è arrivata pochi minuti fa da Bamako, dallo stringer di Africa-Express, Serge Daniel, autorevole e apprezzato giornalista del Benin e che vive in Mali, collaboratore di importanti testate francesi

Rocco Antonio Langone, la moglie Maria Donata Caivano, Giovanni il figlio 43enne della coppia e un cittadino togolose sono stati portati via con la forza e caricati su una macchina che poche ora prima del rapimento è stata avvistata in un garage della cittadina.

Mali: Forze di sicurezza controllano il territorio

Ieri sono stati sequestrati altri due cittadini maliani nel nord del Paese, tra questi un impiegato locale di una ONG occidentale.

Africa ExPress
@africexp
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vuoi contattare Africa ExPress? Manda un messaggio WhatsApp con il tuo nome e la tua regione (o Paese) di residenza al numero +39 345 211 73 43 e ti richiameremo. Specifica se vuoi essere iscritto alla Mailing List di Africa Express per ricevere gratuitamente via whatsapp le news del nostro quotidiano online.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here