Mali: fallito attentato al presidente nella grande moschea di Bamako

Africa ExPress
20 luglio 2021

Questa mattina, durante il rito del Aïd el-Adha, commemorazione del sacrificio di Abramo, due persone hanno tentato di uccidere il presidente di transizione, Assimi Goïta, nella grande moschea di Bamako, la capitale del Mali.

Il presidente golpista era seduto accanto al primo ministro, Choguel Maïga, mentre l’imam si stava dirigendo verso l’uscita per sgozzare il montone, quando due giovani si sono alzati per dirigersi in direzione del presidente. Secondo alcuni testimoni, uno aveva in mano un pugnale, mentre il secondo una pistola.

Grande moschea di Bamako, Mali

Il primo ha tentato di sferrare una pugnalata al presidente, che si è subito alzato per difendersi. Immediatamente raggiunto dalle forze di sicurezza è stato portato fuori dalla moschea, per essere poi accompagnato al quartier generale di Kati, che dista una quindicina di chilometri da Bamako.

“Goïta è sano e salvo, ma un’altra persona è rimasta ferita”, ha confermato ai reporter di Agence France Presse (AFP) Latus Tourè, rettore della grande moschea.

I due giovani attentatori sono stati arrestati. Secondo il racconto di alcuni fedeli presenti al momento dell’agguato, uno di loro portava un turbante. Finora non sono trapelate le motivazioni e/o gli eventuali mandanti dei due. Le indagini sono incorso a 360 gradi, non si esclude nessuna pista.

Assimi Goïta, l’uomo forte del Mali

Nel pomeriggio si è poi schiantato un aereo da caccia, un mirage 2000, francese. Secondo quanto è stato riportato in un comunicato dalle forze armate di Parigi, l’aereo sarebbe precipitato al suolo a causa di un’avaria in un’area disabitata di Hombori, nella regione di Mopti, nel centro del Paese.

I due membri dell’equipaggio, il pilota e un ufficiale esperto in sistemi di armi, che è rimasto leggermente ferito, sono riusciti a catapultarsi dal jet.

Africa ExPress
@africexp
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sahel: la Francia riduce le truppe mentre la base operativa europea sarà in Niger

Il capo dei golpisti prende il potere in Mali e silura i vecchi leader

Confusione in Mali: presidente e primo ministro arrestati