Kenya-Somalia: Silvia Romano libera

Africa ExPress
Mogadiscio, 9 maggio 2020

Finalmente libera.

Silvia Romano la giovane volontaria milanese, sequestrata il 20 novembre 2018 a Chakama in Kenya è stata liberata oggi in Somalia. La ragazza è stata consegnata dai rapitori a un emissario del governo somalo ma alla sua liberazione ha contribuito lo spionaggio turco. Silvia Romano si trovata nelle mani di un gruppo shebab che a sua volta l’aveva presa in consegna dal gruppo islamista chiamato Ras Chiamboni. Per la liberazione – hanno spiegato ad Africa ExPress fonti shebab – è stato pagato un riscatto.

Silvia era stata rapita in Kenya da un gruppo di criminali comuni che poi l’avevano ceduta agli shabab. L’ambasciatore italiano in Somalia ha spiegato che l’ex ostaggio è in buone condizioni di salute e in forma: “Ho stretto i denti e ho resistito tutto questo tempo”, ha spiegato.

Nel primo pomeriggio di domani, la festa della mamma, Silvia dovrebbe atterrare all’aeroporto di Ciampino. La sua liberazione è stata resa nota dal presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte sul suo account Twitter.

Africa ExPress
@africexp

Vicedirettore di Africa Express ha abitato in diversi Paesi africani tra cui Nigeria, Angola, Etiopia, Kenya. Cresciuta in Svizzera, parla correntemente oltre all'italiano, inglese, francese e tedesco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: