Fermato ghanese sbarcato a Cagliari con oltre quattromila pillole illegali per il sesso

Speciale Per Africa Express
Franco Nofori
Mombasa, 22 novembre 2018

Dev’essere proprio caduta in disgrazia l’immagine del latin lover italico se all’estero sono ora messe in dubbio la virilità e le qualità delle sue prestazioni amatorie, al punto da decidere di rifornirlo dei necessari supporti chimici per non creargli imbarazzi. Così ha fatto un cittadino ghanese trentanovenne che, sbarcato all’aeroporto di Cagliari Elmas il 19 scorso, si è presentato al controllo doganale dove sono state rinvenute nel suo bagaglio, varie scatole di farmaci per migliorare le prestazioni sessuali e dieci bombolette spray per mantenere la prestanza virile.

Alcuni farmaci di supporto all’attività sessuale

L’uomo, privo di prescrizioni mediche e di autorizzazioni, è stato denunciato a piede libero per tentata importazione illegale di farmaci. Il tutto, che oltre alle bombolette conteneva anche 4871 pillole blue e rosse, è stato sequestrato. Singolare il fatto che si trattava di farmaci non certamente prodotti in Ghana, giacché la maggior parte di prodotti di supporto alle attività sessuali, sono originati in Occidente, oltre che in India, Cina e Giappone.

“Gli italiani lo fanno meglio” è la scritta che compare sulla maglietta indossata da Madonna. Si tratta di un mito frantumato?

L’episodio lascia quindi intravvedere l’ennesimo traffico illecito che, come avviene per le armi e la droga, si sviluppa attraverso tortuosi itinerari che fanno capo all’Africa come centro di smistamento internazionale.

Franco Nofori
franco.kronos1@gmail.com
@FrancoKronos1

Please follow and like us: