La moglie di Mugabe picchia a sangue una giovane modella sudafricana

Africa ExPress
Pretoria, 16 agosto 2017

Grace Mugabe, la seconda moglie di Robert Mugabe, il novantatrenne presidente dello Zimbabwe, non si è presentata davanti a giudici di un tribunale di Johannesburg martedì pomeriggio. La first lady era stata invitata per essere ascoltata dalle autorità giudiziarie, perché accusata di aver aggredito e picchiato con una prolunga Gabriella Engels, una giovane modella sudafricane di vent’anni.

Grace si è scatenata contro la giovane domenica scorsa quando è andata a trovare i suoi due figli in un albergo a Sandton, una lussuosa periferia di Johanneburg e ha trovato Gabriella in compagnia di Robert e Chatunga. La modella ha raccontato che non sapeva chi fosse la signora, che, appena entrata, ha iniziato a colpirla su tutto il corpo con una prolunga e ha aggiunto: “C’erano dieci guardie del corpo, ma nessuno di loro è intervenuto”.

Robert Mugabe, presidente dello Zimbabwe e la moglie Grace
Robert Mugabe, presidente dello Zimbabwe e la moglie Grace

La giovane ha riportato ferite, in particolare sulla fronte. Vishnu Naidoo, portavoce della polizia, ha fatto sapere che finora le indagini non sono concluse. Mentre Fikile Mbalula, ministro della Polizia, ha sottolineato che la moglie del presidente dello Zimbabwe non è in stato di fermo, perché si è presentata spontaneamente al commando di polizia.

Ora la situazione si sta complicando, visto e considerato che Grace ha ignorato l’ordine di comparizione e si vocifera che sia ritornata nello Zimbabwe. I suoi avvocati e le autorità sudafricane stanno lavorando sul caso. La moglie del presidente non è ancora ufficialmente indagata, dunque non è limitata nei suoi movimenti. Inoltre viaggia con passaporto diplomatico.

La first lady si trovava a Johannesburg per cure mediche, perché qualche settimana fa ha subito un trauma ad una caviglia durante un incidente automobilistico.

Grace Mugabe di oltre quarant’anni più giovane del marito e a dispetto della povertà e della carestia, che affliggono la ex colonia britannica, è amante del lusso e della bella vita. Dalla fine del 2014 è anche impegnata politicamente; è stata nominata presidente della lega delle donne dell’Unione Nazionale Africana di Zimbabwe – Fronte Patriottico (ZANU-PF), il partito al potere. Il marito è pronto a ricandidarsi per le elezioni che si svolgeranno il prossimo anno. Robert Mugabe, con i suoi novantatré anni, è attualmente il più anziano presidente al mondo e non sembra voler abbandonare il potere che detiene ininterrottamente dal 1987.

Il Paese dell’Africa australe è uno tra i più poveri al mondo e vanta anche un altre triste primato: un terzo dell’intera popolazione è affetta da infezione di HIV che ha abbassato l’aspettativa di vita a quarantatré  anni.  Anche la mortalità infantile è piuttosto elevata e si attesta all’ottantuno per mille.

Africa ExPress

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi