Le truppe senegalesi entrano in Gambia e Barrow presta giuramento a Dakar

Africa ExPress
Banjul, 19 gennaio 2017

Poche ore fa Adama Barrow, che ha vinto lo scorso 1° Dicembre le elezioni presidenziali gambiane, ha prestato giuramento poche ore fa a Dakar, la capitale del Senegal, nell’ambasciata del suo Paese. Ora il presidente della ex colonia britannica è lui. La comunità internazionale aveva dichiarato alcune settimana fa che, con la scadenza del mandato di Yahya Jammeh, al potere da oltre ventidue anni, avrebbe riconosciuto solamente Barrow come capo di Stato del Gambia.

Truppe ECOWAS entrano in azione
Truppe ECOWAS entrano in azione

L’Economic Community of West African States (ECOWAS) ha cercato di convincere Jammeh a farsi da parte pacificamente, anche con la minaccia di un intervento militare. Forse il vecchio satrapo non ha creduto a tali intimidazioni, forse ha voluto sfidare l’ECOWAS, la comunità internazionale tutta. Sta di fatto che stavolta i leader africani non hanno perso tempo. Ieri sera il Senagal ha presentato al Consiglio di sicurezza dell’ONU un progetto di risoluzione, al fine di poter prendere tutte le misure necessarie per garantire il passaggio del potere al nuovo presidente. Nel documento presentato dalle autorità della ex colonia francese viene precisato che “l’instabilità del Gambia potrebbe minacciare la pace internazionale e la sicurezza in tutta la regione”.

 Il Consiglio di sicurezza ha dato tutto il suo appoggio all’ECOWAS nel suo impegno finalizzato a far rispettare la volontà del popolo gambiano oggi stesso.

Meno di un’ora fa le truppe senegalesi sono entrate nel territorio gambiano, dando il via all’operazione “Restore Democracy”. Lo ha confermato il portavoce delle forze armate di Dakar, Abdou Ndiaye, all’agenzia Reuters. Già da ieri  i militari senegalesi erano posizionati al confine con l’enclave.  Il portavoce dell’aeronautica militare nigeriana, Ayodele Famuyiwa, ha fatto sapere che aerei armati di ricognizione del suo Paese stanno sorvolando i cieli della ex colonia britannica.

Fonti ben informate riportano che la moglie e i figli di Jammeh hanno lasciato Banjul nella giornata di oggi.

Africa ExPress

Please follow and like us: