Gambia e Tanzania mettono fuori legge i matrimoni dei minorenni

Africa ExPress
Banjul e Dodoma, 11 luglio 2016

Il Gambia e la Tanzania hanno bandito i matrimoni per minorenni. I trasgressori saranno puniti severamente con pene da scontare in luride galere.

Il presidente gambiano, Yayha Jammeh ha decretato che chi sposa una ragazza al di sotto dei diciotto anni, sarà punito con vent’anni di galera. Mentre l’Alta Corte della Tanzania ha pronunciato una storica sentenza che vieta i matrimoni di maschi e femmine minori di diciotto anni.

Il Gambia ha organizzato una campagna per rendere illegali i matrimoni dei minori in tutta l'Africa
Il Gambia ha organizzato una campagna per rendere illegali i matrimoni dei minori in tutta l’Africa

Nel Gambia il trenta per cento delle ragazze minorenni sono sposate, mentre in Tanzania le bambine spose raggiungono il trentasette per cento.

Fino all’entrata in vigore della nuova legge, le ragazzine tanzaniane potranno sposarsi all’età di quattordici anni, ma solo  con il consenso dei genitori. Le organizzazioni e gli attivisti per i diritti dei minori della Tanzania hanno salutato positivamente la nuova legge.

Durante i festeggiamenti per la fine del Ramadan, Jammeh ha sottolineato che anche i genitori e gli imam che celebrano le nozze di minori saranno puniti con pene di detenzione. E ha concluso con questo ammonimento: “Se non ci credete, provatelo domani e vedrete”.Stop Child Marriage

Gli attivisti per i diritti delle donne del Gambia hanno appreso con soddisfazione le nuove disposizioni, ma ritengono che sarebbe stato più opportuno collaborare con le comunità locali per cambiare gli usi e costumi, piuttosto che infliggere dure pene di detenzione ai trasgressori.

Lo scorso dicembre il presidente del Gambia aveva anche bandito la mutilazione dei genitali femminili (FGM). Anche per questa pratica è prevista una pena detentiva di tre anni.

Secondo l’UNICEF nei Paesi musulmani almeno tre quarti delle donne sono state sottoposte a tale pratica.

Africa ExPress

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi