Thriller in Zimbabwe, aereo con milioni di rand e un cadavere

Speciale per Africa ExPress
Sandro Pintus
Firenze, 15 febbraio 2016

Giallo in Zimbabwe per un cadavere trovato su un aereo cargo e per vari milioni di rand, la valuta sudafricana, stipati  sullo stesso velivolo.Il fatto è avvenuto ieri all’International airport di Harare, quando un aereo americano, proveniente dalla Germania, fa scalo per un rifornimento di carburante. La sosta ad Harare avviene dopo una richiesta di atterraggio in Mozambico.

Harare International Airport
Harare International Airport

Il velivolo, un McDonnel-Douglas MD11 cargo, è diretto in Sudafrica. Durante il rifornimento un addetto dell’aeroporto vede gocciolare sangue dal piano di carico dell’aereo. Arriva la polizia aeroportuale e scopre il cadavere di un uomo adulto. A quel punto, ispezionato il carico, gli agenti scoprono milioni di rand destinati alla South African Reserve Bank.

La Civil Aviation Authority dello Zimbabwe, attraverso il direttore generale David Chawota, ha confermato l’incidente e che l’aereo appartiene alla Western Global Airlines con sede in Florida di proprietà di James e Sunny Neff.

Anche l’ambasciatore sudafricano in Zimbabwe, Vusi Mavimbela, ha confermato il fatto ma non ha rilasciato dichiarazioni.

MD11 dell Western Global Airlines con sede in Florida
MD11 dell Western Global Airlines con sede in Florida

Secondo fonti ANA-Africa News Agency l’equipaggio dell’MD11 è stato arrestato dopo aver dichiarato che durante il volo l’aereo era stato colpito un uccello. Fonti non ancora confermate parlano dell’equipaggio composto da due americani, un pakistano e un sudafricano.

Nel 2014 e nel 2015 la Western Global Airlines ha fatto decine di missioni in Africa occidentale durante la lotta contro l’epidemia di Ebola nelle aree colpite dal mortale virus.

Sandro Pintus
sandro.p@catpress.com
twitter: @sand_pin

Crediti foto:
– Harare International Airport
Di Macvivo di Wikipedia in inglese, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3599101