Altro attentato a Sousse in Tunisia, ucciso un poliziotto

Speciale per Africa ExPress
Cornelia I. Toelgyes
Quartu Sant’Elena, 19 agosto 2015

Altro attacco terroristico a Sousse, la località balneare tunisina teatro di uno spaventoso attentato nel quale morirono 26 turisti, il 26 giugno scorso. (http://www.africa-express.info/2015/07/06/tunisia-sousse-un-attentato-contro-turisti-britannici-falli-due-anni-fa/). Oggi pomeriggio un poliziotto è stato ucciso da due terroristi in sella a uno scooter.

AGENTI IN SPIAGGIA

Insieme a due colleghi l’agente attendeva l’autobus a Hay Exxouhour, un quartiere popolare della città, situata a 150 chilometri a sud di Tunisi. Secondo radio Mosaïque  in queste ore è in atto una vasta operazione di rastrellamento nella zona per neutralizzare i due attentatori. In Tunisia è stato proclamato lo stato d’emergenza dai primi di luglio. Massimo riserbo da parte delle autorità tunisine, ma, è ovvio, si segue attentamente la pista jihadista.

In un comunicato, il segretario di Stato Rafik Chelly,  incaricato della sicurezza nazionale, ha commentato così l’attacco: “Degli sconosciuti hanno sparato contro tre poliziotti che si trovavano per strada. Uno dei tre è stato colpito ed è morto in ospedale. L’inchiesta è ancora in corso e per il momento non possiamo aggiungere altro”.

Cornelia I.Toelgyes
corneliacit@hotmail.it
@cotoelgyes

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi