Published On: Sun, Jan 12th, 2014

Un cannibale cristiano si confessa a Bangui: “Ho mangiato la carne del mio nemico musulmano”

Dal Nostro Inviato Speciale
Massimo A. Alberizzi
Nairobi, 12 gennaio 2014
“Sì è vero ho mangiato la carne di quel mio nemico musulmano, ero furioso lui e i suoi amici hanno ammazzato mia moglie incinta, sua sorella e il suo bambino. L’ho fatto per vendicarmi”. E’ successo anche questo atto di cannibalismo a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana devastata dalla guerra per bande tra musulmani e cristiani.

[ATTENZIONE I FILMATI CHE SEGUONO CONTENGONO IMMAGINI CHE POTREBBERO NON ESSERE GRADITE DA TUTTI. CHI NON SE LA SENTE EVITI DI APRIRLI]

Dopo che un paio di giorni fa il presidente, salito al potere con un colpo di stato nel marzo scorso, Michel Djotodia (musulmano nonostante il nome) ha dato le dimissioni ed è scappato in Benin è scoppiato il finimondo. Scoppiato forse è una parola che non va bene perché il finimondo nell’ex colonia francese, c’è da almeno un anno.

Comunque dalla partenza di Djotodia i gruppi cristiani, conosciuti come anti Balaka (cioè anti-machete) hanno preso di mira i musulmani: li hanno attaccati, bruciato i loro villaggi, violentato le loro donne e ucciso i maschi, adulti e bambini.

Una vendetta, sì, perché i musulmani, del gruppo Seleka, durante la guerra che ha portato al potere Michel Djotodia, hanno assalito i cristiani. Ora subiscono la stessa sorte gli islamici, nonostante che le autorità religiose di tutte le confessioni abbiamo lanciato assieme un appello per far smettere le violenze.

Il reporter della BBC ha intervistato il cannibale confesso, Ouandja Magloire, che ha raccontato di aver visto la sua vittima su un minibus. L’ha seguito e intanto ha raccolto intorno a sé una ventina di accoliti. Quando il loro numero è stato sufficiente ha intimato al conducente del veicolo di fermarsi. Il musulmano è stato strappato del pulmino, picchiato, preso a pietrate e ucciso. A quel punto il suo corpo è stato squartato e Mad Dog, cane rabbioso il soprannome che si è dato Ouandja Magloire, ha preso una gamba l’ha arrostita sul fuoco e se l’è mangiata.

Gli atti di cannibalismo sono stati sempre smentiti in repubblica Centrafricana anche se qualcuno dice che non sono rari. Lo stesso autoproclamatosi imperatore Jean Bedel Bokassa era stato accusato di aver il frigorifero pieno di carne umana.

Massimo A. Alberizzi
massimo.alberizzi@gmail.com
twitter @malberizzi

Un cannibale cristiano si confessa a Bangui: “Ho mangiato la carne del mio nemico musulmano”
5 (100%) 1 vote

This post has already been read 10942 times!

About the Author

- Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.