Maxi sequestro di munizioni nel porto di Dakar: la nave cargo proveniva da La Spezia

0
316
Porto di Dakar, Senegal

Africa ExPress
18 gennaio 2022

La direzione generale della dogana senegalese ha sequestrato tre container contenenti munizioni da guerra per un valore totale di 4,6 milioni di euro.

Secondo le dichiarazioni del capitano, la Eolika, battente bandiera della Guyana, proveniva da La Spezia, dove, in base alle informazioni  di Vesselfinder, è rimasta ancorata dal 1° al 2 dicembre.

Porto di Dakar, Senegal

Prima di raggiungere il Senegal, la nave ha attraccato nel porto di Las Palmas, capoluogo di Gran Canaria, una delle isole dell’arcipelago delle Canarie (Spagna) – al largo della costa dell’Africa nord-occidentale – il 14 dicembre, per poi fare rotta verso Dakar il 15.

La Eolika è rimasta ferma davanti alle coste del Senegal per diversi giorni, prima di gettare l’ancora nel porto della capitale senegalese, “ma solamente per approvvigionamenti”, ha precisato il capitano alle autorità portuali. E, sempre in base alla affermazioni del comandante, la nave avrebbe dovuto poi proseguire per la Repubblica Domenicana.

La direzione doganale ha però voluto approfondire la questione, e, in assenza di documenti di navigazione e di trasporto marittimo attendibili e le incoerenze riscontrate nelle dichiarazioni del capitano, è stato perquisito il natante. Sono stati trovati ben tre container contenenti munizioni di 9,9 millimetri (cartucce per pistole) e di 5,56 misura standard per armare fucili d’assalto di produzione occidentale.

I membri dell’equipaggio, un greco e tre ucraini, sono ora in stato di fermo e la procura ha disposto il sequestro delle munizioni. Finora non sono state rilasciate dichiarazioni su provenienza e destinazione dei proiettili.

Africa ExPress
@africexp
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here