Published On: Sun, Jun 25th, 2017

Isole Bijagos (Guinea Bissau): patrimonio dell’umanità e smistamento della cocaina

Africa ExPress
Bissau, 25 giugno 2017

Le isole Bijagos sono un gruppo di ottantotto isole lungo la costa africana al largo della Guinea Bissau, classificate dall’ Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) come patrimonio dell’umanità per il loro particolare ecosistema, sono a tutt’oggi uno dei maggiori punti di smistamento dei trafficanti di droga sudamericani. Infatti è il centro dove fa tappa la cocaina proveniente dall’America meridionale.

Spiaggia sulle isole Bijagos, Guinea Bissau

Spiaggia sulle isole Bijagos, Guinea Bissau

Queste isole, poche abitate, con spiagge incantevoli, potrebbero essere un vero paradiso per i turisti, invece, sono un’attrazione per i narcotrafficanti, proprio perché ancora oggi sono ancora praticamente isolate dal resto del mondo.

L’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (UNODC) sta monitorando il Paese da anni. Malgrado il sequestro di immensi quantitativi di cocaina e marijuana dal 2011 ad oggi, è quasi impossibile fermare completamente questo traffico illegale.

Dopo l’arresto nel 2013 di José Américo Bubo Na Tchuto, ex comandante della Marina militare della Guinea Bissau, in traffico è notevolmente diminuito, ma continua ad essere una delle maggiori attività nel Paese.

Bijagos mappa

Dal 1980 la Guinea Bissau ha subito nove colpi di Stato o tentativi di golpe e i narcotrafficanti hanno sempre saputo approfittare del caos politico.

Africa ExPress

Rate this post

This post has already been read 3058 times!

About the Author

- Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.