Festa della Repubblica a Nairobi, l’apprezzamento del Kenya per l’Italia

Dal Nostro Inviato Speciale
Massimo A. Alberizzi
Nairobi, 2 giugno 2015

La festa della Repubblica è stata celebrata in gran pompa anche a Nairobi, nella residenza dell’ambasciatore Mauro Massoamb & govni con una festa all’insegna del nostro Paese. Gli italiani in Kenya sono la seconda nazionalità dopo i britannici e godono di una  grande stima da parte del governo di Nairobi e dei businessmen locali.

ospiti 1

Infatti a casa di Mauro Massoni e della moglie Olga non c’erano solo i connazionali e gli ambasciatori della comunità diplomatica accreditata in Kenya, ma anche una folta rappresentanza dei politici e degli uomini d’affari kenioti. La folla era straboccante.

[embedplusvideo height=”361″ width=”590″ editlink=”http://bit.ly/1JqDdV7″ standard=”http://www.youtube.com/v/fnBDxfvV4EI?fs=1&vq=hd720″ vars=”ytid=fnBDxfvV4EI&width=590&height=361&start=&stop=&rs=w&hd=1&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep7376″ /]

Di solito, in questi casi, gli ospiti si lanciano sul cibo. Questa volta è stato un po’ diverso. Ad allietare il pranzo, Massoni ha chiamato una piccola orchestra sinfonica e la voce deliziosa di una soprano  che ha intonato romanze in italiano. Una scelta azzeccata giacché le musiche classiche cantante nella nostra lingua sono famose in tutto il modo. Indovinata anche l’idea di mettere in mostra una dozzina di disegni di Federico Fellini, assai apprezzati forse più dagli stranieri presenti all’avvenimento che dagli italiani. Erano appoggiati su sedie design made in Italy.

Un’occasione, la festa della Repubblica, per lanciare, anche l’Expo di Milano. Premiato dall’ambasciatore un italiano che si è particolarmente distinto qui in Kenya, Leonardo Dolciami. Dolciami è diventato il capo dell’ufficio acquisti della più importante e diffusa catena di grande distribuzione in est Africa, Nakumatt. E gli scaffali dei magazzini per cui lavora sono stracolmi di prodotti italiani.

[embedplusvideo height=”361″ width=”590″ editlink=”http://bit.ly/1JqCV0y” standard=”http://www.youtube.com/v/X3sGWUUYEFQ?fs=1&vq=hd720″ vars=”ytid=X3sGWUUYEFQ&width=590&height=361&start=&stop=&rs=w&hd=1&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep4623″ /]

Ultima annotazione, quella sul buffet. Nairobi è piena di ristoranti italiani. Quest’anno la scelta di provvedere al pranzo della Repubblica è caduta sul “Mediterraneo” il cui proprietario Giuliano, che gestisce una serie di ristoranti con questo nome, ha fatto grande onore alla cucina italiana. Tutti gli ospiti sono impazziti per le leccornie proposte. I vari tipi di pasta con le salse più raffinate sono state assai apprezzate dagli ospiti, soprattutto dagli stranieri.

Massimo A.  Alberizzi
massimo.alberizzi@gmail.com
twitter @malberizzi

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi