Il tentativo di golpe il Sud Sudan ha provocato più di 400 morti

Massimo A. Alberizzi
18 dicembre 2013
La notte è passata tranquilla a Juba dopo due giorni di combattimenti tra soldati dinka, leali al presidente Salva Kiir Mayardit, e loro colleghi nuer, fedeli al vicepresidente licenziato nel luglio scorso, Riek Machar Teny. Secondo le Nazioni Unite i violenti scontri nella capitale, cominciati domenica, hanno provocato da 400 a 500 morti.

Lunedì scorso Salva Kiir durante una conferenza stampa aveva annunciato che il colpo di stato era fallito e lui e i suoi uomini erano in controllo della situazione. Non era così perche i combattimenti sono continuati per almeno un altro giorno e mezzo. IL presidente on aveva dato bilanci di morti e feriti, ma aveva accusato direttamente il suo ex-vicepresidente di avere ordito la congiura.

Stamattina l’aeroporto di Juba era ancora chiuso o per lo meno i voli in partenza sono stati annullati. In città sono cominciati i rastrellamenti e parecchi ex ministri del governo cancellato con un colpo di spugna da Salva Kiir nel luglio scorso, sono stati arrestati.

[embedplusvideo height=”200″ width=”360″ editlink=”http://bit.ly/1fDZxL9″ standard=”http://www.youtube.com/v/09ztAZxVFlk?fs=1&hd=1″ vars=”ytid=09ztAZxVFlk&width=360&height=200&start=&stop=&rs=w&hd=1&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep6518″ /]

La vita, comunque, sta piano piano riprendendo e al mercato sono ricomparse le bancarelle della frutta e verdura.

Juba, per gli espatriati, è una delle città più care del mondo. I prezzi sono aumentati dopo l’arrivo dei casci blu dell’ONU prima del’indipendenza. Una stanza spoglia in albergo, pavimento in cemento e bagnetto minimo, costa 150 dollari. Affittare una stanza non decente con il bagno in comune, un migliaio di dollari. Probabilmente a Manhattan costa meno.

Massimo A. Alberizzi
massimo.alberizzi@gmail.com
twitter @malberizzi

Nella foto Riek Machar Teny

Sei in Sud Sudan e vuoi raccontare cosa stai facendo e cosa sta succedendo?
Scrivimi e nell’oggetto della email nota Sud Sudan

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi