Attacco di Boko Haram in Nigeria; trucidati nel sonno una cinquantina di studenti

Una cinquantina di studenti sono stati colti nel sonno e uccisi. Il massacro è avvenuto nella notta tra sabato e domenica in un college per studenti in agraria in Nigeria, nello stato di Yobe, al confine con il NigerSudan, comunicano che una cinquantina di studenti di un collegio agronomo. Il portavoce militare della zona, Lazarius Eli, ha riferito che gli autori dell’eccidio dovrebbero essere il militanti del gruppo fondamentalista islamico Boko Haram, un siglia che in linguia hausa vuol dire: “L’educazione occidentale è peccato”.

L’attacco è avvenuto intorno all’una di notte. Secondo un portavoce della scuola Molima Idi Mato, i militanti di Boko Haram hanno prima dato fuoco alle aule e poi assaltato i dormitori sorprendendo appunto gli studenti, di età compresa tra i 18 e 22 anni nel sonno

Uno dei ragazzi scampati alla strage ha raccontato che gli assalitori indossavano le divise militari nigeriane e sono arrivati su pick up fuori strada e a bordo di motociclette. I terroristi inoltre conoscevano bene l’istituto e sapevano come muoversi. Infatti, hanno attaccato solamente i quattro dormitori maschili, risparmiando quelli riservati alle ragazze.Boko Haram militant 3

Nel nordest della Nigeria vige lo stato d’emergenza militare proprio per combattere i militanti del gruppo Boko Haram, che hanno ucciso oltre 1700 persone dal 2010. Il gruppo intende costruire uno stato islamico In Nigeria la metà dei 160 milioni di abitanti è di religione cristiana. Secondo notizie non confermate le unità antiterrorismo avrebbero ucciso il leader del gruppo, Abubakar Shekau. Ma anche se fosse vero, non si può uccidere un credo, un’ideale. Lo hanno dimostrato nuovamente oggi.

Boko Haram, è un’organizzazione terroristica jihadista diffusa nel nordest della Nigeria. Fondata da Ustaz Mohammed Yusuf nel 2001, è organizzata come setta musulmana che ha come obiettivo l’abolizione del sistema secolare e l’imposizione della sharia nel paese. Il gruppo è anche noto per alcuni attacchi a chiese cristiane.

Prima che diventasse famoso internazionalmente in seguito delle violenze religiose in Nigeria del 2009, non era nota la struttura militare e politica.

Cornelia I. Toelgyes
corneliacit@hotmail.it
@cotoelgyes

Fonte Al Jazeera
Nelle foto militanti di Boko Haram

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi