Secondo gli shebab una donna inglese ha partecipato all’attacco: vedova di terrorista suicida a Londra

DAL NOSTRO INVIATO SPECIALE
NAIROBI – Tra i terroristi che hanno assalito il Westgate, raccontato testimoni, clienti dello shopping centre che si sono salvati, ci sarebbero anche delle donne. Tra esse un’inglese, Samantha Lewthwaite, una fanatica ventinovenne convertitasi all’islam un po’ di anni fa. Samantha è figlia di un militare britannico in pensione e suo marito Jermaine Lindsay è uno degli attentatori suicidi che ha organizzato l’attacco alla metropolitana di Londra il 7 luglio 2005.

Samantha-Lewthwaite PassaportoSamantha Lewthwaite ha tre figli ed è entrata in Kenya con un passaporto sudafricano. La notizia della sua partecipazione all’attacco è stata data su twitter dagli stessi shebab che l’hanno definita una “coraggiosa combattente“.

Sarebbe stata poi riconosciuta in una foto scattata da uno dei sopravvissuti

Massimo A. Alberizzi
Massimo.alberizzi@gmail.com
Twitter @malberizzi

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi