Attrice egiziana che aveva abbandonato il set per l’islam torna in scena senza il velo

Loghino africa express 2Africa ExPress
Il Cairo, 11 agosto 2018

Hala Shiha, famosa attrice egiziana che nel 2005 aveva deciso di ritirarsi dalla scene “per dedicarsi all’islam”, come lei stessa aveva comunicato, ha deciso di tornare sui suoi passi, di smettere la hijab (il velo islamico che si aggancia sotto il mento) e di tornare sul set.

La star, che ha recitato in film come El-Selem We El-Teaban (La scala e il serpente) e Aris Min Geha Amneya (Uno sposo da un corpo di sicurezza), si era ritirata nel 2005 all’età di 26 anni all’apice della sua carriera. L’annuncio del suo ritorno l’ha affidato ai social media.Hala Shiha con velo

Giovedì ha creato un account twitter e ha scritto una sola parola: “Torno”. I suoi fans si sono scatenati e in poche ore ha registrato 38 mila follower. Poi ha twittato ancora “Un’attrice egiziana, brilla di nuovo”e  altri migliaia di seguaci si sono iscritti sul suo profilo. Infine l’apoteosi nel momento i cui ha scritto “Sono stata una donna forte e indipendente fin dall’inizio”.

Sempre giovedì Shiha ha creato anche una pagina Istagram e condiviso le sue foto senza il velo.  Ovviamente i commenti pro e contro la decisione di abbandonare l’hijb si sono sprecati. L’hashtag arabo del suo nome “#HalaShiha” in poche ore è diventato popolarissimo ed è comparso in più di 12.000 tweet, provocando reazioni contrastanti.

Hala Shiha in alto con il velo e qui sotto senza
Hala Shiha in alto con il velo e qui sotto senza

Hala Shiha è diventata una musulmana devota e aveva scioccato il mondo dello spettacolo quando aveva annunciato le sue dimissioni per la seconda volta nella sua carriera. La prima nel 2003, perché aveva deciso di “ricominciare a vivere con l’Islam”. Ma dopo due mesi di misticismo musulmano ci aveva ripensato, anche a causa delle critiche da parte della sua famiglia, dei suoi compagni di lavoro e di tutta l’industria egiziana dell’intrattenimento. Ma nel 2005 aveva cambiato di nuovo idea. “Smetto di recitare. Mi ritiro e indosso il velo”. Da allora era scomparsa.

Hala Shiha, che è nata nel 1979 in Libano da padre egiziano, il pittore Ahmed Shiha e madre libanese, è sposata con un canadese convertito all’islam e vive tra il Canada e l’Egitto. Ha appena firmato un contratto per girare un nuovo film prodotto da Mohamed el-Sobky. In questi anni numerosi produttori cinematografici hanno cercato di raggiungerla e convincerla a tornare sulle scene, ma alla fine c’è riuscito Sobky, il più importante produttore cinematografico del suo Paese.

Africa ExPress

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi