Aperti i seggi in Kenya, il NASA diventa movimento di resistenza, polizia e barricate in strada

Africa ExPress
Nairobi, 26 ottobre 2017

Situazione tesissima in Kenya dove alle 6:30 di questa mattina ora locale, sono cominciate le operazioni di voto. L’opposizione del NASA (National Super Alliance) guidata da Raila Odinga, che ha ritirato la sua candidatura a presidente, ha chiesto ai suoi sostenitori di non votare e di boicottare la competizione elettorale. I seggi sono presidiati da agenti in assetto antisommossa ma in alcune aree del Paese non è arrivato il materiale elettorale per permettere l’esercizio del voto.

Dimostrazione del NASA nei giorni scorsi
Dimostrazione del NASA nei giorni scorsi

A Kisumu, Homa Bay e Syaia (roccaforti dell’opposizione) i seggi sono deserti. A Migori i dimostranti hanno innalzato barricate per impedire agli elettori di andare a votare. Stessa cosa a Mombasa.

Ieri sera Raila Odinga ha annunciato che il NASA è stato trasformato da coalizione di opposizione a movimento di resistenza e che eserciterà tutte le pressioni possibili perché siano indette elezioni entro 90 giorni.

Africa ExPress continuerà a seguire gli sviluppi durante il giorno.

Africa ExPress

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi