Ebola all’attacco: dalla Guinea si sta diffondendo in Liberia e Sierra Leone

Massimo A. Alberizzi
31 marzo 2014
Ebola si sta diffondendo a macchia d’olio e dalla Guinea (dove sono morte già 78 persone) il contagio è passato in Liberia dove sono stati accertati i primi due casi della terribile malattia. Si tratta di due sorelle, una delle quali sposata con un guineano. Era appena tornata dal Paese vicino dove era andata a trovare la famiglia del marito. Altri due casi sospatti sono stati individuati in Sierra Leone. Gli accertamenti sono in corso.

Scafandrati e pazienteMentre in tutta l’area cresce il timore che nessuno riesca a fermare l’epidemia, il Senegal ha chiuso le frontiere, sempre assai affollate, con la Guinea. Il cantante senegalese Youssou Ndour ha annullato un concerto che doveva tenere sabato scorso a Conakry, la capitale guineana, oltre due milioni di abitanti. “Non mi fa paura l’epidemia – ha dichiarato ai giornali – ma non mi sembra saggio radunare centinaia di persone davanti a un palco”. E’ volato comunque nella capitale guineana per rendersi conto di persona della situazione.

“Abbiamo preferito chiudere i confini dopo aver avuto la conferma che il virus ha raggiunto Conakry – ha detto il ministro della sanità senegalese Awa Marie Coll-Seck – ci rendiamo conto che la decisione crea dei disagi ma vogliamo evitare che il virus entri e si propaghi anche da noi”.

Mappa guinea liberia Sierra gif“Abbiamo anche deciso di chiudere i mercati nei villaggi nel sud del nostro Paese – ha aggiunto la ministro – e stiamo discutendo di sospendere i grandi eventi religiosi che richiamano parecchia gente”.

Il terribile virus è comparso per la prima volta nella Repubblica Democratica del Congo nel 1995. A Kikwit morirono alcune suore missionarie italiane. Da allora si è avuta un’altra epidemia a Gulu, in Uganda, cinque anni più tardi e poi solo casi isolati. Si sospettò che i portatori sani fossero delle scimmie ma ora in Guinea gli indizi portano ai pipistrelli che vengono considerati una prelibatezza. In brodo o alla piastra come i galletti, da queste parti i mammiferi volanti vengono consumati al ristorante. Il governo guineano ora ne ha vietata le vendita e li ha messi al bando.

il virus 2Il virus di ebola è micidiale e provoca una sorta di esplosione degli organi interni degli ammalati: i tessuti si spaccano e si comincia a trasudare sangue. La morte è atroce tra mille spasimi.

In Congo e Uganda ebola era apparso improvvisamente ed allo stesso modo è scomparso la forza del virus scema piano piamo che l’epidemia si diffonde, così mentre in un primo stadio il 100 per cento delle persone infettate muore, man mano che il virus passa da organismo a organismo la capacità di uccidere diminuisce e così gli ultimi ammalati guariscono e il virus sparisce. Questo strano comportamento ha dato adito a supposizioni piuttosto inquietanti.

Qualcuno sospetta che il microrganismo non esista in natura, ma sia stato creato nell’abito di ricerche per trovare nuove armi batteriologiche e sia, diciamo così, “scappato” dai laboratori durante alcuni test su animali selvatici.

ebola

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi