In Sudafrica un pagliaccio querela un giornale che l’ha paragonato a un drogato. E vince

Il pagliaccio sudafricano, Norman Pudney, ha vinto una causa per diffamazione contro la rivista maschile FHM che aveva pubblicato una sua foto paragonando i clown ai tossicodipendenti. Un tribunale ha sentenziato che l’immagine è stata messa sul giornale “volutamente e maliziosamente”. La società editrice di FHM dovrà versare a Pudney – molto conosciuto in Sudafrica come “Puddles the Clown “ – 3900 euro a titolo di risarcimento dei danni.

L’edizione sudafricana della rivista, nel 2007 aveva utilizzato una vecchia immagine d’archivio di Norman Pudney a corredo di un articolo in cui sosteneva con un certo disprezzo che i pagliacci e i parcheggiatori spesso “sono come gli uomini adulti che usano il “tik” (un termine gergale locale che indica le metanfetamine, ndr) e si vestono come i travestiti che andranno all’inferno”.

“Ho fatto causa alla rivista – ha sostenuto in un’intervista Pudney che fa in clown da trent’anni – per difendere la dignità di una professione amata dalla gente e dai bambini. Non è stata una questione di soldi per me, ma si trattava di proteggere questo lavoro e artisti che nel futuro lo sceglieranno”, ha commentato

FHM non ha commentato la sentenza.

Please follow and like us:

Corrispondente dall'Africa, dove ho visitato quasi tutti i Paesi