Cannibalismo e traffico di resti umani: arrestate 4 persone in Nigeria

1
299
Polizia arresta 4 uomini accusati di cannibalismo e traffico di esseri umani

Africa ExPress
Lagos, 14 gennaio 2022

La polizia dello Zamfara state, nel nord-ovest della Nigeria, ha arrestato 4 persone, sospette di cannibalismo e traffico di organi, fenomeno davvero raro in questa regione del Paese.

Il 57enne Aminu Baba è accusato di aver acquistato resti umani da altre tre persone, tra questi anche due minorenni (uno di 17 anni, l’altro di soli 14).

Polizia arresta 4 uomini accusati di cannibalismo e traffico di esseri umani

Il fatto è venuto alla luce dopo il ritrovamento del corpo di un bambino di soli nove anni, la cui scomparsa era stata denunciata dai genitori alla fine di dicembre dello scorso anno.

La polizia del luogo ha cercato il piccolo per giorni, per poi scoprire la salma in uno stabile ancora in costruzione. Diverse parti del corpo erano state rimosse e la testa avvolta in una busta di plastica.

 La polizia ha immediatamente avviato le indagini, e i sospetti sono subito caduti sulle 4 persone, arrestate pochi giorni fa.

Sembra che il cannibale abbia pagato alla gang la somma di euro 1.800 in due occasioni, in cambio di resti umani. Ora gli investigatori sono alla ricerca degli altri componenti della banda dedita a questo macabro traffico.

Secondo quanto riportato dal capo della polizia locale, Ayuba Elkana, i tre trafficanti di organi arrestati, hanno confessato di aver ucciso il bambino e venduto parti del corpicino.

Durante l’interrogatorio Baba, padre di 19 figli, ha ammesso di essere ghiotto di resti umani e ha anche confessato di aver venduto le parti non consumate a terzi. Il cannibale ha promesso massima collaborazione perché vengano identificati gli altri componenti della banda ancora in libertà.

Anche Hannibal Lechter, il cannibale, interpretato magistralmente da Antony Hopkins nel film “Il silenzio degli innocenti”, aveva confessato di aver consumato un fegato umano con le fave, accompagnato da un bicchiere di chianti. Il cannibalismo esiste davvero ancora oggi, non solo nei film. Viene praticato sia durante riti tribali, ma anche semplicemente come supporto alimentare in diversi Paesi asiatici e nel continente africano.

Africa ExPress
@africaexpress
© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 COMMENT

  1. In molti di questi casi, non si tratta di semplice cannibalismo, ma di rituali di stregoneria per ottenere soldi e potere. C’è un vero e proprio mercato di organi in Nigeria e anche il caso della povera Pamela potrebbe avere questo terribile movente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here